Globus Food. I 3 dolci più famosi della tradizione italiana

Ogni anno migliaia di turisti arrivano in Italia, per godere non solo delle sue bellezze dal punto di vista storico e artistico, ma anche della cucina, che è senza dubbio una delle più famose del mondo.

La pasta e la pizza sono, naturalmente, due dei piatti più amati e richiesti, ma la tradizione italiana vanta anche numerose preparazioni dolci, altrettanto note e apprezzate anche all’estero. 

Le ricette della cucina italiana sono l’espressione della tradizione gastronomica di ognuna delle regioni della Penisola ma, per quanto riguarda i dolci, ce n’è uno che ha annullato ogni tipo di campanilismo ed è forse il più famoso al mondo. Parliamo del tiramisù.

La classica ricetta del tiramisù contempla pochi e semplici ingredienti che però, combinati insieme, danno vita ad un dessert unico e davvero delizioso, ideale come fine pasto o anche per accompagnare una buona tisana o una tazza di caffè.

Ma andiamo a conoscere gli altri dolce che, insieme al tiramisù, sono senza dubbio i più noti all’estero e che portano alto il nome dell’Italia nel mondo.

Il pasticciotto leccese

Andiamo in Puglia, alla scoperta di una delle ricette più antiche della pasticceria italiana, risalente addirittura al XVI secolo. Il pasticciotto è senza dubbio uno dei simboli della città di Lecce e dell’intero Salento, nonché uno dei “souvenir” più amati dai turisti. 

Non c’è pasticceria che non lo proponga, attenendosi a quella che è la ricetta originale che prevede, semplicemente, un involucro di fragrante pasta frolla, ripieno di morbida crema pasticciera, un dessert semplice e delicato, ma anche estremamente goloso. Tuttavia, è ormai possibile trovare anche numerose varianti al classico pasticciotto che prevedono un ripieno a base di cioccolato, crema al pistacchio, ecc.

Pastiera napoletana

Saliamo un po’ più su andiamo in Campania, per gustare il dolce più celebre della tradizione napoletana, la pastiera. Questa torta viene preparata in occasione delle festività pasquali e rappresenta, davvero, un simbolo di rinascita, proprio per i suoi ingredienti.

Si tratta di una soffice torta di pasta frolla, farcita con un composto a base di grano cotto nel latte, ricotta, uova e zucchero, arricchiti con cannella ed essenza di fiori d’arancio, un dolce unico e inimitabile, molto amato in tutto il mondo.

Strudel di mele

Lasciamo le regioni del Sud e andiamo verso Nord, in Trentino Alto Adige, dove troviamo lo strudel di mele. Si tratta di una ricetta strettamente legata a quelli che sono i prodotti tipici del territorio. Le mele utilizzate per questo dolce, infatti, provengono esclusivamente dal Trentino e sono le renette, ideali per la cottura in forno perché contengono meno acqua. 

Gli ingredienti sono in realtà semplici, acqua, farina e uova, ma la buona riuscita della “sfoglia” sta tutta nelle mani di chi la prepara. La pasta strudel, infatti, va stesa a mano e non deve essere assolutamente schiacciata utilizzando il mattarello. È necessario che l’impasto sia eccezionalmente elastico e soprattutto sottile. Per quanto riguarda il ripieno, invece, la preparazione prevede semplicemente l’unione di mele, uvetta, pinoli, zucchero e cannella. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *