Catania, nodo allenatore: ore decisive per Lucarelli, ma…

Gli etnei devono ancora sciogliere il nodo relativo alla prossima guida tecnica. Cristiano Lucarelli resta ancora in vantaggio, ma Lo Monaco & Co. si stanno cautelando in caso di sorprese negative.

Lucarelli

Il mese di giungo è cominciato da una manciata di giorni ed il Catania è ancora impegnato nella risoluzione del "nodo allenatore". Dall'identità della prossima guida tecnica si capirà molto delle ambizioni rossoazzurre per la prossima stagione, serve un profilo di carattere, fine conoscitore della serie C, voglioso nello sposare il progetto etneo e molto ambizioso. Lo stesso Lo Monaco ha evidenziato le caratteristiche di cui sopra come fondamentali per fare in modo che il prossimo campionato possa essere vissuto ai vertici della classifica.

Cristiano Lucarelli resta ancora in pole-position, a meno di clamorose novità sarà lui a guidare il Catania. L'accordo con la dirigenza rossoazzurra è già stato trovato, manca solo l'annuncio ufficiale che, però, non arriverà prima di qualche settimana. Prima, infatti, il tecnico toscano deve risolvere alcune questioni con quello che dovrebbe essere, a tutti gli effetti, il suo ex club, il Messina di Franco Proto. Quest'attesa, comunque, non lascia del tutto tranquillo il sodalizio etneo, che vuole cautelarsi per non rimanere beffato. Ecco perché, nelle ultime ore, pare che siano stati portati avanti dei contatti con Andrea Sottil, in procinto di lasciare Siracusa dopo la splendida annata vissuta sulla panchina aretusea.

A favore di Sottil, inoltre, c'è la conoscenza dell'ambiente, avendo vestito la maglia del Catania per diverse stagioni, conquistando la promozione in serie A nel maggio del 2006. Sottil, però, rimane un'alternativa: la prima scelta rimane, e rimarrà anche nelle prossime settimane (a meno di clamorose sorprese), Cristiano Lucarelli. Non trovano riscontri da parte della nostra redazione, invece, le indiscrezioni che accostano alla panchina rossoazzurra l'ex Nocerina e Benevento Gaetano Auteri, che potrebbe rimanere a Matera. Attenzione, però, nessun nome va escluso a prescindere. Si attendono sviluppi, le prossime ore saranno decisive in tal senso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *