CEDIFOP Palermo. La figura del subacqueo industriale, opportunità di lavoro sempre crescente

Oggi una opportunità per studenti sia Italiani che stranieri, in termini di specializzazione in un settore molto particolare, quello subacqueo si può realizzare presso il Centro studi CEDIFOP di Palermo, con sede operativa all'interno del Porto di Palermo, dal 1992 che organizza corsi specifici per diventare subacquei industriali.

Il percorso passa dai corsi base per operatore tecnico subacqueo – OTS (con successiva iscrizione al registro dei sommozzatori del Ministero dei Trasporti presso una capitaneria di porto) ai corsi di specializzazione, integrativi,  per i tre livelli successivi di formazione, Inshore Diver, Offshore Air Diver/Top Up e Offshore Sat diver che permettono l’iscrizione al Repertorio Telematico degli Operatori della Subacquea Industriale, istituito da Febbraio 2020 presso l'Assessorato al Lavoro della Regione Sicilia (in base alla LR 07/2016).

Per diventare OTS (livello base), frequentando un corso di 576 ore formative è necessario essere in possesso dei primi due brevetti della subacquea sportiva ricreativa (Open Water Diver e Advanced o similari) e avere raggiunto la maggiore età, cosi come prevede questo profilo nel database dell'assessorato Regionale alla Formazione professionale. Per gli archeologi subacquei e i biologi marini questi corsi rappresentano una ulteriore specializzazione indubbiamente spendibile nel mondo del lavoro.

La figura del subacqueo industriale, specialmente se ha raggiunto i livelli INSHORE e OFFSHORE è abbastanza richiesta e gli sbocchi lavorativi dipendono dal livello di specializzazione raggiunto, anche perchè garantiscono il datore di lavoro sulla regolarità del personale impiegato secondo il decreto legislativo 81/08 offrendo personale specializzato ed addestrato ad operare con la massima sicurezza nei vari cantieri subacquei. In qualità di OTS i lavori si svolgono in ambito portuale “harbour diving” come per esempio operazioni di ispezione, carenaggio, manutenzione e riparazione delle navi e degli ormeggi. Per l'Inshore gli sbocchi occupazionali possono variare: lavori di saldatura subacquea, recupero o demolizione di relitti “salvage diving”, interventi extraportuali come posizionamento boe, controlli, ecc. nelle aree costiere o interne. Per i due livelli offshore il lavoro si svolge principalmente sulle piattaforme petrolifere e si possono raggiungere buoni livelli retributivi.

Si tratta di formazione conforme agli standard formativi internazionali in riferimento ai tempi di immersione, di fondo e attività, stabiliti dalla didattica IDSA – International Diving Schools Association, per il livello di qualifica richiesta. Va sottolineato che, per gestire con professionalità e sicurezza e in modo ottimale queste attività (inshore o offshore), devono coesistere contemporaneamente le tre fondamentali tipologie di standard internazionali e cioè: standard formativi (IDSA), standard operativi (IMCA) e standard di sicurezza (HSE), standard che sono da anni alla base dei percorsi formativi del CEDIFOP.

Una evoluzione/rivoluzione di un settore che ha aspettato ben 40 anni per avere una sua regolamentazione parlamentare, che stabilisce percorsi formativi idonei a svolgere in sicurezza questo tipo di attività, che coinvolge più di 6.000 aziende in tutto il territorio nazionale e circa 30.000 lavoratori, che operavano fino a ieri con scarse condizioni di sicurezza nei settori delle acquee interne, inshore e offshore. L'iscrizione al Repertorio Telematico dei subacquei industriali, prevista dalla LR 07/2016, in base alla direttiva 2005/36/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 7 settembre 2005 amplia questa riconoscibilità sull’intero territorio comunitario, mentre una tabella delle equivalenze prevede il riconoscimento anche in moltissimi paesi extra-europei come ad esempio: Australia, Canada,  Eqypt,  Estonia,  Faroe,  Hungary,  Iran,   Israel,  Jordan,  Kuwait,  Latvia, Mexico,  Malaysa, Morocco, New Zealand, Saudi Arabia, South Africa, U.A.E., USA ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *