Serie BKT, l’Empoli festeggia la Serie A. Salernitana vittoria all’ultimo respiro che vale il secondo posto

Con due giornate d’anticipo l’Empoli può festeggiare il ritorno in Serie A: poker al Cosenza ed esplode la festa in città. Bene il Monza che supera nello scontro diretto il Lecce, mentre la Salernitana è secondo dopo un successo all’ultimo respiro. In coda vittoria d’orgoglio del Pescara sulla Reggiana, ko del  Pordenone che ora rischia.

L’Empoli batte il Cosenza 4-0 e dopo due anni di campionato cadetto può festeggiare il ritorno in Serie A. Una promozione meritata che arriva con due giornate d’anticipo dopo un campionato in cui i toscani sono stati sempre protagonisti. Una squadra giovane quella di Dionisi che ha ottenuto per adesso 18 vittorie su 36 partite un cammino che conferma la straordinaria qualità del gruppo tra  giovani talenti e giocatori esperti. Dietro la capolista è bagarre per l’altro posto disponibile che vale la promozione diretta. Saranno 180 minuti finali da brividi per Salernitana, Lecce e Monza. Per il momento i campani sono la seconda forza del campionato grazie al gol di Tutino in pieno recupero contro il Pordenone. La squadra di Castori ha due punti di vantaggio sulla coppia formata da Lecce e Monza. Proprio nello scontro diretto con i salentini, Balotelli e compagni, hanno la meglio vincendo di misura grazie a un gol di Barberis. Un risultato che permette ai brianzoli di agganciare i giallorossi in classifica. In zona playoff frena il Venezia che pareggia col Pisa, mentre il Brescia cala il tris a Vicenza. Male invece la Spal che cade in casa con il Frosinone, ad oggi è fuori dai playoff. Nella zona bassa della classica l’Entella è già retrocessa in C. Il Pescara di Grassadonia nonostante la vittoria d’orgoglio sulla Reggiana è a un passo dalla retrocessione. Il Cosenza dopo  la pesante sconfitta di Empoli rimane comunque artefice del proprio destino: con sei punti nelle ultime due giornate ha la certezza minima di disputare il playout. Discorso diverso per la Reggiana: due vittorie finali potrebbero non bastare. La coppia formata da Ascoli e Pordenone per il momento è salva avendo sei punti di distacco sul Cosenza quartultimo in classifica. Per disputare il playout il distacco massimo è di quarto punti, ma occhio allo scontro diretto nell’ultima giornata tra Pordenone-Cosenza. Si preannuncia un finale di stagione al cardiopalmo.

Risultati 36esima giornata 

Chievo-Cremonese 1-1

Cittadella-Virtus Entella 1-0

Empoli-Cosenza 4-0

Vicenza-Brescia 0-3

Monza-Lecce 1-0

Pescara-Reggiana 1-0

Pisa-Venezia 2-2

Pordenone-Salernitana 1-2 Reggina-Ascoli 2-2

Spal-Frosinone 0-1

Prossimo turno Venerdì 7 maggio ore  14.00 Ascoli-Cittadella Brescia-Pisa Cosenza-Monza Cremonese-Pescara Entella-Chievo Frosinone-L.R. Vicenza Lecce-Reggina Reggiana-Spal Salernitana-Empoli Venezia-Pordenone

La classifica Empoli 70; Salernitana 63; Monza, Lecce 61; Venezia 57; Cittadella 56; ChievoVerona, Brescia, Spal 50; Reggina 49; Frosinone 46; Cremonese, Pisa 45; Vicenza 44; Pordenone 41, Ascoli 41; Cosenza 35; Reggiana34; Pescara 32; Virtus Entella 23.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *