INCONTRO FORMATIVO AL LICEO ARCHIMEDE DI GRANDE IMPEGNO UMANO E CIVILE PER RENDERE GLI STUDENTI CITTADINI CONSAPEVOLI

Incontro degli studenti con Francesca Spadaro autrice del libro in tema di femminicidio "Alessandra... no end", con l'editore Armando Siciliano e con l'avv. Silvana Paratore

Si è tenuta su piattaforma Teams, nell'ambito del progetto scolastico "Conversazione con l'autore" promosso dal Dipartimento di Lettere del Liceo Archimede, avente come referenti le prof.sse Luisa Cacopardo e Loredana Aliffi, l'incontro degli studenti delle classi II D, III E, III F, III H, IV A e IV E con Francesca Spadaro autrice del libro in tema di femminicidio " Alessandra... no end", con l'editore Armando Siciliano e con l'avv. Silvana Paratore, legale impegnato da anni nel volontariato sociale e nei progetti di legalità nelle scuole. Dopo la presentazione del libro a cura dell’alunno Alessio Squillace della IV A ed un corto degli studenti della III F , si sono aperti i lavori dell' incontro formativo moderato dagli studenti Russino Roberta (IIID), Arianna Cama (IV E), Elisa Pirrotta ( IV A), Alessio Squillace ( IV A). Incisivo l’intervento dell'avv. Paratore che ha rivolto un plauso al Dirigente scolastico del Liceo Archimede prof. Laura Cappuccio che per l'iniziativa promossa, si rivela attenta ai bisogni del territorio ed aperta all’analisi di importanti problematiche sociali .

"Una idea di Scuola - ha detto la Paratore - che si fa carico di consentire ai propri studenti la conoscenza dell’altro, il rispetto delle diversità, la difesa dei Diritti umani fondamentali, la condanna di quelle condotte anche della vita quotidiana in cui tali Diritti sono stati e sono tuttora calpestati tra cui rientra la violenza di genere in tutte le sue forme. L’incontro di oggi - ha aggiunto, rivolgendosi ai numerosi alunni intervenuti su piattaforma Teams, - con la presentazione del libro su Alessandra Musarra, mira a sensibilizzare Voi giovani ad individuare i sintomi di un amore malato, a riconoscerne la natura ed ad allontanarsi da relazioni patologiche". Forte e incisivo il monito sostenuto con determinazione dall’avv. Paratore di avere fiducia nelle Forze Armate e dell’Ordine a cui rivolgersi senza indugi. Ad intervenire al dibattito anche le professoresse Loredana Amata, Elisa Iorianni, Tania Marano, Cinzia Mendolia referenti per le classi partecipanti che hanno coordinato gli interventi dei vari studenti. L’argomento del femminicidio è stato oggetto di approfondite slides realizzare con power point dagli studenti della IV A, Accarino, Calì, Denaro, Di Bella, Di Pietro, Di Stasi, Sorge, Turiano, Pirrotta, De Domenico.  Interessanti e dirette le domande sul femminicidio dal punto di vista giuridico poste dagli studenti all'avv. Silvana Paratore e gli interrogativi sulla donna, sul femminismo nella letteratura e sulla responsabilità della famiglia nella violenza contro le donne, rivolte all'autrice del libro Francesca Spadaro che nel suo intervento ha ribadito la necessità di formare i giovani, di educarli all'affettività, alle relazioni, al rispetto dell'identità, all'autotutela, allo sviluppo del senso critico.  Le tante, troppe vittime di femminicidio rendono urgente rendere le donne consapevoli, guidarle a riconoscere i segnali di un rapporto disfunzionale.

Fragilità, bassa autostima, tendenza ad esaltare l'altro, percezione di sé colpevole, adattamento eccessivo alle esigenze dell'altro fino all'annullamento costruiscono il quadro della vittima dipendente. Alessandra..no end... è un vademecum che tutti, uomini e donne , dovrebbero leggere per imparare a vivere l'amore vero. I ragazzi del Liceo Archimede ha concluso la Spadaro, magistralmente guidati da tutti i colleghi, hanno dimostrato di essere giovani cittadini consapevoli e fanno ben sperare in un mondo migliore. Le conclusioni dell’evento sono state tratte dall’editore Armando Siciliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *