GRAVINA DI CATANIA: BILANCIO PARTECIPATO, AL VIA LA CONSULTAZIONE PUBBLICA

L'avviso pubblico, le schede dei progetti e tutta la modulistica sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Gravina di Catania (qui il link → https://bit.ly/bilancio_partecipato_2020).

sdr

GRAVINA DI CATANIA (CT) – Il sindaco Massimiliano Giammusso e l'assessore con delega al Bilancio Salvo Santonocito comunicano che è stata avviata la consultazione pubblica relativa alle proposte del bilancio partecipato. Dalle ore 9.00 di ieri 11 novembre alle ore 12 del 18 novembre 2020 i cittadini residenti nel Comune di Gravina di Catania potranno scegliere tra i due progetti che hanno già passato il vaglio di fattibilità degli uffici tecnici: la proposta n.1 “Riqualificazione delle Aree a Verde Parco Fasano” e la proposta n. 4 “Area sportiva per i parchi Borsellino-San Paolo-Fasano”.

L'avviso pubblico, le schede dei progetti e tutta la modulistica sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Gravina di Catania nella sezione “Bilancio Partecipato 2020” in fondo alla home page (qui il link → https://bit.ly/bilancio_partecipato_2020).

«I cittadini potranno votare una delle due proposte esprimendo la propria preferenza per posta elettronica all'indirizzo urp@comune.gravina-di-catania.ct.it allegando l'apposita scheda debitamente compilata – ha spiegato il sindaco Massimiliano Giammusso – sono state predisposte anche delle cassette di metallo contenenti le schede, a disposizione dei residenti che non possedendo un indirizzo di posta elettronica volessero spedirle per posta ordinaria o consegnarle a mano all'Ufficio protocollo del Comune previo appuntamento».

Le cassette si trovano all'ingresso del Municipio (viale Marconi), al Centro Civico (viale Unione Europea), in piazza Tricolore a Fasano e nei pressi dell'ufficio postale di San Paolo.

«Tuttavia, a causa dell'emergenza sanitaria in corso – ha concluso il sindaco – invito i cittadini a votare preferibilmente per posta elettronica. Infatti chi non ha un indirizzo email potrà delegare un altro soggetto all'invio della scheda attraverso l'apposito modulo. Voglio ancora una volta sottolineare il lavoro svolto dal 1° servizio, in particolare della responsabile dottoressa Ornella Castellani, e dal 2° Servizio che ha predisposto la sezione apposita sul sito istituzionale».