ZO CATANIA, “HANDS ON: DANZA E MUSICA IN CON-TATTO”

Domenica 5 e Lunedì 6 gennaio alle ore 21 sul palco di Zō Centro Culture Contemporanee di Catania andrà in scena la prima assoluta di Hands On: un nuovo ed inedito progetto che vede impegnati Emma Scialfa (regia, danza), Paolo Sorge (chitarra), Fabrizio Puglisi (pianoforte) e Marius Moguiba (danza). Lo spettacolo fa parte del cartellone di AltreScene, rassegna di creazioni contemporanee, stagione 2019/2020.

f68383f1-dc69-4655-81f0-922658d0c8c5

Un atto unico per due musicisti e due danzatori, nel quale il focus primario è sul gesto sonoro e sul suono del gesto, a partire dalle mani. L’intento non è quello di obbedire ad un copione o di assecondare un’esperienza narrativa ma, piuttosto, il bisogno concreto di accendere le percezioni in un linguaggio materico attraverso uno studio sul potenziale sonoro del corpo danzante e l’idea di movimento insita nella natura e nella produzione del suono.
«Il con-tatto emozionale, l’esperienza tattile come anello di congiunzione tra la danza e la musica, sporcarsi le mani, plasmare il suono attraverso il metallo, le corde, il legno, il suolo, attivare la gestualità per definire il colore, la temperatura, la forma, la sostanza»
Tutto nasce dalla residenza artistica estiva ospitata da Zo, che ha permesso agli artisti di produrre lo spettacolo praticamente partendo dalla forma di laboratorio. «Il processo creativo – uno studio sulle mani e le molteplici declinazioni di significati e gestualità manuali – ci ha portato a realizzare una anteprima “a porte chiuse” cui abbiamo invitato una decina di persone fidate da cui abbiamo raccolto un primo feedback. La produzione è invece nostra e ne stiamo sostenendo in autonomia i costi con l’obiettivo di portare in giro questo spettacolo a partire dal 2020 dopo la realizzazione della premiere catanese», raccontano Emma Scialfa, Paolo Sorge e Fabrizio Puglisi.

Per la coreografa e danzatrice catanese Emma Scialfa si tratta di un ritorno sul palco dopo circa dieci anni di assenza e a distanza di quasi cinque anni dall’ultimo spettacolo che ha curato, nel 2015. Hands On è un lavoro che un po’ ne segna la maturità artistica e non a caso Scialfa ha voluto presentarlo in anteprima nella sua città. Sul palco ci sarà anche Marius Moguiba, danzatore africano originario della Costa d’Avorio trapiantato in Francia, che ha già collaborato molti anni fa con Scialfa (Bang Dance, un solo di Marius con coreografia di Emma Scialfa prodotto a Majazè). Moguiba ha accumulato molte esperienze nell’ambito della danza e del teatro contemporaneo, un artista africano sui generis, dallo stile molto originale e personale.

Paolo Sorge e Fabrizio Puglisi vantano circa trent’anni di attività e militanza nazionale e internazionale nell’ambito del Jazz e delle musiche improvvisate. Si conoscono e collaborano fin dai rispettivi primi passi. I percorsi individuali li hanno portato a vivere in luoghi diversi e però hanno deciso di mantenere una frequentazione artistica, continuando a suonare occasionalmente (ma da molti anni) in duo chitarra-pianoforte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *