SUDTITLES presenta il tour siciliano di Gipi e del suo film Il ragazzo più felice del mondo

Appuntamento a Palermo il 15 febbraio alle 20.15 al Cityplex Tiffany

3 Il ragazzo più felice del mondo - Gipi - official

L’associazione culturale Sudtitles di Palermo presenta, nell’ambito di ESCO, la manifestazione dedicata al cinema italiano, il tour siciliano del film Il ragazzo più felice del mondo, diretto dal celebre fumettista Gipi (Gianni Pacinotti), che accompagnerà e presenterà il film in otto città siciliane insieme all’attore agrigentino Gero Arnone. Si parte da Palermo il 15 febbraio al Cityplex Tiffany alle 20,30 e si prosegue il 16 febbraio alle ore 18.30 al Cinema King di Catania e alle 21 alla Multisala Iris di Messina. Nelle settimane successive, in collaborazione con Fandango, il film sarà proiettato a Mazara del Vallo, il 20 febbraio (ore 20.30 al Cineteatro Rivoli), a Ragusa il 25 febbraio (Cinema Lumière, ore 18.30 e 21.30), a Modica il 27 febbraio (Nuovo Cineteatro Aurora, ore 21) e infine il 27 febbraio ad Alcamo (Cinema Esperia, ore 21).

GIPI_Copyright_Cristina_Zuppa

SUDTITLES lavora da quasi un decennio alla promozione del cinema di qualità con le diverse rassegne organizzate a Palermo, collaborando con festival come il Sicilia Queer filmfest o dando vita a progetti come ESCO (allo scoperto), realizzato all’aperto nella splendida cornice palermitana di Santa Maria dello Spasimo. Il tour è un’occasione per permettere al pubblico siciliano di fruire di tutte quelle opere del cinema italiano e internazionale che, nonostante l’apprezzamento di critica e di pubblico a livello nazionale, non riescono a trovare spazio all’interno della programmazione dei circuiti di cinema siciliani.

IL FILM

Presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, Il ragazzo più felice del mondo racconta una

vicenda ispirata a fatti realmente accaduti: nel 1997 Gipi, fumettista ancora in erba e poco conosciuto dal grande pubblico, riceve una lettera da un suo fan, un giovane adolescente di 15 anni che gli confida tutta la sua stima e che gli chiede un disegno con dedica per renderlo “il ragazzo più felice del mondo”. Sembrerebbe una vicenda abbastanza ordinaria se non fosse che 20 anni dopo, nel 2007, Gipi scopre attraverso un post su Facebook che un suo collega fumettista ha ricevuto la stessa identica lettera da parte del misterioso ragazzo. Cominciando a scavare dentro la vicenda scoprirà che le lettere scritte (e i fumettisti coinvolti) sono tantissime. La ricerca della verità dietro quelle lettere porterà Gipi e la sua scalcagnata troupe a scoprire tante verità più o meno scomode.

 

GIPI (pseudonimo di Gian-Alfonso Pacinotti) è uno dei più famosi fumettisti e illustratori italiani. Nel 1994 inizia a pubblicare racconti su riviste satiriche italiane mentre lavora come illustratore per la stampa nazionale e l’editoria. Il suo libro a fumetti Appunti per una storia di guerra viene pubblicato in Francia nel 2005 e poi in Italia e negli Stati Uniti, vincendo il premio per la Miglior sceneggiatura e il Miglior Album al prestigioso Festival Internazionale del Fumetto di Angoulême consacrando così il suo lavoro a livello internazionale. Con Gli innocenti per la serie Ignatz guadagna una nomination agli Eisner Award e il premio Max & Moritz. Tutti i suoi libri hanno ricevuto riconoscimenti in Italia e all’estero: Esterno Notte, Questa è la stanza, S.,LMVDMLa mia vita disegnata male, Diario di fiume e altre storie e l’antologia Baci dalla Provincia e sono tutti tradotti e pubblicati in Europa, USA e Asia . Gipi ha realizzato il suo lungometraggio d’esordio L’ultimo terrestre, prodotto da Fandango e presentato in anteprima alla 68a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Il suo graphic novel, Una storia, è diventato il primo fumetto in Italia ad essere candidato per il Premio Strega. È anche un appassionato giocatore e game designer. Nel 2015, ha inventato e illustrato un gioco di carte chiamato Bruti che è diventato molto popolare. Il suo ultimo libro a fumetti La terra dei figli è un best seller pubblicato in 16 edizioni straniere. Le sue attività recenti lo vedono impegnato nella realizzazione di cortometraggi satirici per la trasmissione TV Propaganda Live e per la versione on- line del settimanale Internazionale.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *