R.I.P. Ray Tomlinson, padre della chiocciolina

Stroncato da un infarto ci lascia Ray Tomlinson, padre della chiocciolina.

La notizia è stata data da  Vinton Gray Cerf, pioniere di Internet, oggi vicepresidente di Google.

Ray-Tomlinson

Sabato 5 marzo muore Ray Tomlinson, una leggenda dell’informatica, colui che utilizzò per primo il simbolo della chiocciolina per mandare mail. Prima di lui, in realtà, esistevano già le mail, ma non era possibile scambiarle tra due privati.

tomlinson_webGrazie alla sua chiocciolina infatti (@ sta per “at” in inglese) si poteva separare il nome dell’utente dal nome del dominio  negli indirizzi di posta elettronica.

 “La prima e-mail – raccontò Tomlinson  – è stata inviata tra due macchine che si trovavano l’una accanto all’altra, collegate tramite Arpanet” (Advanced Research Projects Agency NETwork).

Contrariamenete a tutto quello che si può pensare in realtà il primo messaggio fu abbastanza banale. Lo stesso Tomlinson dice: “Probabilmente si trattò di QWERTYUIOP (le prime lettere della tastiera) o qualcosa del genere”.

La prima e-mail Tomlinson la scrisse nel 1971.Ray-Tomlinson-710x463

Mentre lavorava ad Arpanet, la rete a disposizione di ricercatori e militari (che poi avrebbe dato vita a Internet), progettò infatti il programma in segreto, dando vita agli elementi fondamentali della posta elettronica di ‘oggetto’ e del ‘destinatario’, così come oggi li conosciamo.

Grazie a questa invenzione, il simbolo della chiocciola divenne ben presto un’ icona, al punto che a partire dal 2010 fa parte della collezione permanente del Moma, il museo di Arte Moderna di New York.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *