Champions League, tonfo Juve al Metropolitano

Gimenez e Godin regalano la vittoria nel match di andata ai colchoneros e adesso per i bianconeri sarà tutta in salita allo Stadium

atletico-madrid-juve-2-0-gol-di-gimenez-e-godin

Una serata da dimenticare. Forse la peggiore da inizio stagione ad ora. La Juventus di Massimiliano Allegri cade al Wanda Metropolitano di Madrid ai danni dell'Atletico del Cholo Simeone.

Mai entrati in partita. Padroni del campo solamente in alcuni blandi spiragli di gioco senza incidere mai più di tanto sull'andamento del match. Cristiano Ronaldo non è in serata ed il suo ritorno nella città che per anni è stata casa sua, grazie alla casacca del Real, risulta essere più indigesto del previsto.

Due reti nella ripresa nell'arco di pochi minuti mettono i campioni d'Italia già con un passo fuori dalla Champions League, della quale sono i super favoriti, già nel primo turno ad eliminazione diretta.

Atletico Madrid in campo con Oblak, Juanfran, Gimenez, Godin e Filipe Luis in difesa, Koke, Thomas, Rodri e Saul a centrocampo e Griezmann e Diego Costa in attacco. I bianconeri invece si presentano sul terreno di gioco con Szcesny tra i pali, De Sciglio, Bonucci, Chiellini ed Alex Sandro nei quattro di difesa, Bentancur, Pjanic e Matuidi in mediana e Dybala, Mandzukic e Ronaldo nel tridente offensivo. Primo tempo molto equilibrato. Pochi attacchi da una parte e dall'altra ed ottime difese capaci di impedire le incursioni delle punte sia da una parte che dall'altra. Nella ripresa la Juventus non sembra essere scesa in campo con lo stesso carisma dei primi quarantacinque minuti di gioco. L'Atletico si fa subito pericoloso e Griezmann ha la possibilità di sbloccare il match con un pallonetto, ma la sfera si infrange sulla traversa dopo una leggere deviazione dell'estremo difensore della vecchia signora.

C_29_fotogallery_1024505__ImageGallery__imageGalleryItem_49_image

Entra l'ex Morata al posto di un nervoso Diego Costa, il quale trova anche la rete del vantaggio dopo pochi istanti dal proprio ingresso sul terreno di gioco. Ma l'arbitro, indirizzato dal Var rivedendo l'azione al monitor, annulla la marcatura ai biancorossi per una spinta dell'ex juventino ai danni di Chiellini. La rabbia del gol annullato, però, carica ancora di più gli uomini del Cholo, che infatti trovano la rete dell'1-0 al settantottesimo minuto con Gimenez su calcio d'angolo. La Juventus non trova la forza per reagire, e cinque minuti dopo arriva anche il raddoppio con Godin, ancora una volta in mischia nell'area di rigore. 2-0 che permette alla compagine madridista di poter affrontare la partita di ritorno con la mente un po' più serena, ma ovviamente senza sottovalutare le doti della Juve.

Sarebbe un fallimento non vincere la Champions? Sicuramente sì, e non solo perché si abbandonerebbe la competizione ancor prima di entrare nel vivo delle ultime decisive sfide, ma perché gli investimenti fatti in estate fra cui spicca ovviamente quello di CR7, non porterebbero ai tanti risultati sperati dalla dirigenza bianconera.

Parola al campo il prossimo 12 marzo per la sfida di ritorno valida per l'accesso ai quarti di finale della competizione e dunque, fra le migliori otto di questa stagione di calcio europeo per club.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *