CEDIFOP e la Marina Militare Tunisina per la formazione di istruttori di immersioni e attività subacque

Il Ministero della Difesa Nazionale tunisino, Division Achat et Transit de l’Armée de Mer Base Navale de la Goulette, ha contattato CEDIFOP per la formazione di 10 istruttori nel campo delle immersioni e delle attività subacque da esportare nell'area africana. Nella collaborazione anche una scuola IDSA in Tunisia.

Quando  nel maggio del 2018 una delegazione della Marina Militare Tunisina, guidata dal colonnello Tarek Zarriuki ha visitato CEDIFOP, per sapere degli sviluppi legislativi che  in quel periodo venivano consolidati in Italia attraverso la legge 07/2016 della regione siciliana, con l'obbiettivo di esportare questa tipologia di formazione nell'area africana e in particolare gli standard dell'IDSA, hanno dato inizio ad una serie di eventi che oggi si stanno concretizzando.

Cosi il Ministero della Difesa Nazionale tunisino, Division Achat et Transit de l’Armée de Mer Base Navale de la Goulette, ha contattato CEDIFOP per la formazione di 10 istruttori nel campo delle immersioni e delle attività subacque, che prevede la frequenza del corso per OTS (harbour diver - operatore tecnico subacqueo) che fa riferimento al DM 13.01.1979, INSHORE diver che fa riferimento alla legge 07/2016 per attività extraportuali fino ai - 30 metri di profondità., la certificazione di diver medic primo soccorso, che da l'accesso ai livelli OFFSHORE  e  il corso OFFSHORE AIR DIVER / TOP UP,  primo livello OFFSHORE che porta le immersion extraportuali fino alla profondità di - 50 metri.

Gli ufficiali della Marina Militare tunisina arriveranno in due gruppi, il primo composto da 5 unità inizierà la formazione con il corso per OTS nel  2022, mentre le restanti 5 unità parteciperanno al  corso successivo.

Non è la prima esperienza che fanno in Italia, dove hanno già affrontato un addestramento subacqueo di tipo militare nel 2013, quando i militari tunisini, che  sono tutti sottufficiali della Marina Militare Tunisina, hanno perfezionato la loro istruzione sotto le Forze Armate per due anni, frequentando un corso per conseguire il "brevetto militare  da sommozzatore", di "tecnico di manovra impianto iperbarico",  il "brevetto militare di istruttore di qualificazione subacquea", corsi realizzati presso la marina militare italiana, Raggruppamento Subacquei ed incursori "Teseo Tesei" a La Spezia, un attestato di idoneità di lingua Italiana presso la scuola di lingue estere dell'aeronautica Militare di Loreto e presso la Scuola sottufficiali della marina militare di Taranto un corso di "Metodologia Didattica e Tecniche di conduzione d'Aula".

Oggi vogliono completare il loro addestramento anche nel settore civile, con l'uso di tecniche di scuba e surface, con l'utilizzo di attrezzature e macchinari per le lavorazioni subacquee (macchinari elettrici pneumatici ed idraulici, sorbone ad aria ed acqua, idrogetti, pistole sparachiodi, attrezzatura per il taglio ossi-elettrico e per la saldatura) e acquisire procedure di utilizzo in sicurezza come membro di una squadra di lavoro subacquea

Applicazione di procedure decompressive (tabelle di decompressione e pianificazione decompressiva in mare e in quota di altitudine), utilizzo dei sistemi di comunicazione, sia come sommozzatore che come assistente, sia nelle immersioni INSHORE che nelle immersioni in Offshore  con l'utilizzo del Basket,  Campana Aperta, muta ad acqua calda, strumenti usati durante i percorsi del CEDIFOP e specificatamente indicati nel DECRETO PRESIDENZIALE 7 dicembre 2018, n.31: Regolamento relativo ai percorsi formativi finalizzati all’esercizio delle attività della subacquea industriale in attuazione dell’art. 5 della legge regionale 21 aprile 2016, n. 7. Il regolamento, nella descrizione dei percorsi formativi per il TOP UP OFFSHORE AIR DIVER specifica che i tempi di fondo da acquisire al termine del percorso sono i tempi di fondo definiti dal capitolo 2, sezione 1, tabella 3 “IDSA level 1 + IDSA level 2 + IDSA level 3” degli Standard IDSA; inoltre i tempi di fondo vanno riportati nel Log Book individuale.

A fine ciclo formativo, della durata di circa 6 mesi otterranno, oltre ai 3 attestati di qualifica professionale per OTS, INSHORE e TOP UP e il brevetto di saldatore subacqueo di BUREAU VERITAS, anche l'iscrizione al 2 livello del Repertorio Telematico presso l'Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana per la profondità di - 50 metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *