Zafferana Etnea: professionisti rubano il prato sintetico alla Scuola dell’Infanzia

Un episodio inconsulto e deprecabile da restare senza parole ha scosso la collettività zafferanese, ai piedi dell'Etna. Il manto erboso sintetico era stato donato dal Lions Club Zafferana JonicaIMG_3076

Ignoti hanno rubato un tappeto erboso di circa 100 metri che qualche mese fa era stato donato dal Lions Club “Zafferana Jonica” alla scuola dell’infanzia di Via Nova Bonanno che fa parte del Circolo didattico di Zafferana. Ad accorgersene sono state ieri mattina le due insegnanti Pina Grasso (responsabile del plesso) e Palmira Raciti  che stanno riorganizzando i locali  con le misure anticovid in vista della riapertura della scuola il prossimo 24 settembre. <<Con grande sorpresa – dicono le insegnanti – ci siamo accorti che il prato sintetico era stato divelto. Siamo deluse e amareggiate.Un gesto così infame offende non solo noi insegnanti, ma soprattutto i bambini  che attraverso le foto inviate ai rappresentanti dei genitori  che le avevano  condivise con gli altri genitori, avevano visto che al posto delle sterpaglie e dei rovi avrebbero trovato uno spazio nuovo per giocare>>. Inoltre su quel prato l’assessore alla solidarietà sociale Cettina Coco aveva promesso di installare alcuni giochi. Il suo disappunto è stato enorme dopo aver appreso la notizia. Infatti si è subito precipitata sul posto e ha portato la solidarietà sua e dell’amministrazione comunale  alle insegnanti e al dirigente scolastico della scuola dell’infanzia.Il progetto era stato redatto dall’arch. Aldo Indelicato (socio Lions) che ha espresso   meraviglia per quanto accaduto. I ladri hanno divelto il prato con facilità, da veri professionisti, dunque non si tratterebbe dei soliti vandali. Sicuramente i Carabinieri della stazione di Zafferana Etnea, presso i quali è stata presentata denuncia contro ignoti svolgeranno le indagini e si spera possanio risalire ai colpevoli di un atto così vile. Unanime lo sdegno del dirigente scolastico Gabriella Zammataro e della sua vicaria Giuseppina Cavallaro. <<Sono senza parole - sottolinea la Zammataro - anche se qualche furto c’era stato nella scuola, ma  non si era mai arrivati a tanto a colpire i bambini. tapp. rubatoLa società ha perduto  il punto di vista dell’essere, dell’umanità e della moralità. Mi dispiace per la delusione che avranno i bambini  che non potranno fruire di uno spazio così bello  che avrebbe permesso anche di poter tenere qualche lezione all’aperto>>. Per il sindaco Salvo Russo è venuto meno il senso civico <<Un gesto vile e miserabile che offende un bene pubblico che meritava rispetto in quanto di tutta la collettività. Un gesto premeditato a discapito dei piccoli e una gravissima mancanza di responsabilità>>. L’assessore alla pubblica istruzione Cettina Coco  ha espresso il suo rammarico <<per un gesto che è uno sfregio alla dignità  dei bambini e calpesta il loro sacrosanto diritto al gioco>>. La Presidente del Club Lions Zafferana Jonica Carmelita Calì ha manifestato  l’indignazione sua e del Club che rappresenta. <<Condanniamo – così ha detto –  questo atto vandalico  deprecabile  che ha colpito le fasce piu deboli e le coscienze di tutti. Voglio rassicurare i piccoli che restituiremo  alla scuola dell’infanzia  il tappeto erboso. Pertanto invito tutti i cittadini, le associazioni  del territorio e quanti vorranno partecipare alla raccolta fondi che abbiamo organizzato per il 12 settembre: una grande festa dell’amicizia e della solidarietà Lions  anche a favore della Fondazione Lions International>>. Il Presidente del consiglio Arianna Santanocità  condividerà coi consiglieri di maggioranza e minoranza nel prossimo Consiglio <<la condanna verso un atto vandalico  così vile  che  ha colpito un bene comune>>. Auspicabile il posizionamento di una telecamera per evitare  l'eventuale ripetersi di un tale atto una volta che il tappeto sarà installato di nuovo.