La sottosegretaria al Ministero dell’Ambiente on. Silvia Velo in visita ai Laboratori Nazionali del Sud

I grandi temi strategici del mare al centro della visita ai LNS 

Giovedì 16 aprile 2015 la Sottosegretaria al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, on.Silvia Velo, accompagnata dal deputato nazionale Giuseppe Berretta e dal prof. Silvio Greco, in visita a Catania nella sede dei Laboratori Nazionali del Sud dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Catania. 

Tema centrale dell’incontro sarà la collaborazione tra il Ministero dell’Ambiente e i LNS con particolare riferimento alle infrastrutture sottomarine di ricerca cablate dei LNS presenti al largo delle coste di Portopalo di Capo Passero e di Catania. Questi due siti che i LNS hanno a disposizione per le loro attività di ricerca, rappresentano una grande opportunità per la sviluppo di strategie intese a mantenere e preservare, in conformità alle direttive europee, le biodiversità degli ecosistemi marini. 

Le competenze scientifiche, tecnologiche e le infrastrutture sottomarine che i LNS possono mettere a disposizione del nostro paese - dichiara Giacomo Cuttone, direttore dei LNS – garantiscono il monitoraggio continuo di indicatori fisici, geologici, biologici ed acustici, concorrendo allo sviluppo di nuovi modelli e strategie per la conservazione e lo sviluppo della strategia di valorizzazione del mare tenendo conto delle sue importanti risorse biologiche ed economiche. Il Mare ed in particolare il Mar Mediterraneo è una occasione unica ed irripetibile per la crescita del nostro paese e soprattutto della regione Sicilia, la quale deve vedere in questo un tassello fondamentale della sua crescita economica, partendo dai grandi investimenti in ricerca fatti in questo ambito dall’INFN, INGV, CNR e dalle Università siciliane”. 

 Marine Strategy e Blue Economy sono i temi centrali del dell’agenda del Ministero, tra istituzioni, associazioni, esperti di settore e del mondo della ricerca scientifica. Pesca, acquacoltura, risorse minerarie marine, energie rinnovabili, trasporto marittimo e turismo, risorse biologiche sono solo alcuni dei grandi temi al centro del dibattito per le attività di conoscenza e utilizzo responsabile delle risorse del mare.

 Alla riunione hanno partecipato il rettore dell’Università degli Studi di Catania Prof. Giacomo Pignataro, il presidente della Scuola Superiore di Catania Prof. Francesco Priolo, l’onorevole Giuseppe Berretta, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Catania Col. Alessandro Casarsa, il Commissario Straordinario all’Autorità Portuale di Catania, Dott. Cosimo Indaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *