Catania-Virtus Francavilla: ritorno alla vittoria, 1-0 al Massimino

A decidere il match un goal di Andrea Di Grazia nel primo tempo. Importante iniezione di fiducia

Catania

Dopo 5 sconfitte consecutive il Catania torna alla vittoria superando di misura la Virtus Francavilla nel match infrasettimanale del campionato di Lega Pro. Importante risultato per la truppa di Giovanni Pulvirenti, in debito d’ossigeno negli ultimi tempi. Stesso risultato dell’andata ma a parti invertite. I rossazzurri saranno in gioco fino alla fine per l’accesso ai playoff, continuità permettendo. Gara dai due volti, come spesso accade ai siciliani. Primo tempo positivo, pochi rischi e il goal che la decide con Di Grazia a segno. Nella ripresa il ritorno avversario, sterile, comunque, almeno fino alla traversa di Ayina che fa tremare lo stadio. Da registrare l’infortunio di Bergamelli.

LA GARA

Giovanni Pulvirenti ci riprova, con il 4-3-3. Pisseri in porta. Parisi, Gil, Bergamelli e Djordjevic dietro, in mediana torna Scoppa in regia, Biagianti e Mazzarani interni mentre il tridente offensivo è composto da Pozzebon al centro  con Russotto e Di Grazia ai lati. 3-5-2 per la Virtus Francavilla di mister Calabro, spauracchio offensivo, Nzolà in tandem con l’esperto Abate.

Prime battute subito divertenti, il Catania vuole fare la partita e dare una sterzata dopo le cinque sconfitte di fila. Un timido tentativo degli ospiti precede la prima vera occasione del match che arriva al 3’ con Russotto che cerca la porta ma trova la deviazione decisiva del portiere dei pugliesi. Poco pubblico sugli spalti, la tifoseria protesta ancora nei confronti della squadra e della dirigenza etnea. Ci prova in un paio di circostanze Mazzarani, senza incidere, prima del goal che apre i giochi al 20’. E’ Andrea Di Grazia a segnare l’1-0 con un morbido pallonetto su assist di Andrea Russotto. Anche Biagianti ci va vicino ma Albertazzi para. Poi ordine e poco spettacolo prima del termine della prima frazione, preceduta dal cambio per infortunio di Bergamelli, sostituito da Mbodj.

Nella ripresa, che si apre senza cambi, Catania meno aggressivo. La Virtus Francavilla cerca il pertugio per riaprirla. Calabro gioca la prima carta spedendo in campo Albertini per Triarico: è il 54’. Tiri dalla distanza poco pericolosi per i biancazzurri.  Soffre la squadra di casa, così Pulvirenti prova a consegnare solidità al centrocampo, giocando la carta Bucolo per Mazzarani. La mossa ripaga, Pisseri non rischia nulla. Al 75’ ecco Ayina per Nzolà, l’attaccante non ha giocato una gran partita, così come dall’altra parte Pozzebon ha dato poco alla squadra. Djordjevic ci prova da lontano, conclusione velenosa. All’82’ Gallù per Pastore, ultimo cambio della Virtus, prima della mossa di Pulvirenti: c’è Barisic, esce Pozzebon. Intensi gli ultimi minuti, ci provano entrambe le squadre. Virtus Francavilla pericolosissima con Ayina, il cui tiro si stampa sulla traversa della porta di Pisseri all’87’, in semirovesciata. Ospiti che non mollano, rossazzurri con la paura di vincere dopo le ultime settimane. Tre minuti di recupero e poi il triplice fischio. Catania 1-0 Virtus Francavilla.

TABELLINO CATANIA-FRANCAVILLA  1-0 Di Grazia 20’

CATANIA (4-3-3): Pisseri; Parisi, Gil, Bergamelli (Mbodj 47’pt), Djordjevic; Biagianti, Scoppa, Mazzarani (Bucolo 64’); Russotto, Pozzebon (Barisic 83’), Di Grazia. A disp.: Martinez, De Rossi, Manneh, Di Cecco, Piermarteri, Di Stefano, Fornito, Tavares. All.: Giovanni Pulvirenti

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Albertazzi; Pino, Idda, Vetrugno; Triarico (Albertini 54’), Prezioso, Galdean, Alessandro, Pastore (Gallù 72’); Abate, Nzola (Ayina 75’). A disp.: Costantini, Casadei, Biason, Finazzi, Turi, Salatino. All.: Calabro

ARBITRO: Cipriani di Empoli

AMMONITI: Nzolà, Biagianti, Pastore ESPULSI:

NOTE: Recuperi 4/3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *