SOO CHO scopre Pandora a Catania …un Vulcano di meraviglie

 Al Ma (Musica Arte) di Catania, per la XXX stagione di Catania Jazz, la pianista coreana SOO CHO con la JASS UNITED, guest il sassofonista italo-argentino Javier Girotto. Il calore dei lapilli dell’Etna sulle note della pianista e compositrice sudcoreana.

JASS come dire acronimo di Javier/Jasper, Soo and Sven, cioè la Soo Cho Jass United atterrata con prepotenza musicale tra le meraviglie della musica Classic-Jazz under Volcano. E l’Etna non sta a guardare se ha assistito, coperta di pioggia e lava, alla magia compositiva ed alla bellezza espressiva di una delle più brave pianiste che solcano i mari del Mediterraneo e oltre.
Anche la cucina siciliana ha avuto il suo momento di successo, non male per palati fini come quello dei due olandesi, della europea sudcoreana (Soo abita in olanda) e dell’italo-argentino soprano/sassofonista …cucina catanese per tutti i gusti!
E al pubblico interpretazioni magistrali della loro musica e dell’album Pandora, terza produzione discografica, registrata in Germania, ben riuscita per Soo Cho, nata e composta sotto il supporto spirituale (giorno e notte) di tre amabili cugine, Hellena, Serena e Sopia. Il vaso di Pandora si apre per presentare un quartetto che porta felicità al numeroso pubblico accorso, con una musica che fonde perfettamente il senso lirico compositivo del piano di Soo con l’energia e il suono del sassofono soprano di Javier. Dipingere la musica …questo è il quadro dominante nell’estro compositivo e realizzativo del quartetto di Soo!

Il concerto

Dopo “Prayer”, l’album che ha visto debuttare Cho nel 2008, appena diplomata al Master in Composizione Jazz al Conservatorio Reale dell’Aia, e “Little Prince” del 2010, la premiata e rodata coppia Soo & Javier, accompagnati dal basso di Sven Happel e da Jasper van Hulten alla batteria, ha preso possesso del palco del MA, ormai solcato solo da grandi nomi del Jazz (da poco i profumi jazzy del groove di Gegè Telesforo e le sonorità cosmiche dei Get The Blessing).
Pandora, fresco di stampa, è l’ultima produzione (fine 2012) che li vede tutti e quattro riuniti nel progetto JASS United e che viene presentata in concerto a Catania.  Ovviamente il preambolo informativo e deputato ad un attento Enzo Motta, maestro dei leggii della XXX Stagione di Catania Jazz

Si inizia con la soffice Silver Lining e con le mani dell’elegantissima Soo (e rigorosamente scalza sul piano) che cominciano a conoscere l’ebano e l’avorio di un tre/quarti ben accordato dai maestri della Ditta Contino
Il rondò di Warrior, il secondo brano in repertorio, dà la dimensione di chi sono i guerrieri del palco, ben amplificati dalle maestrie di Vito Torrisi (per la felicità di Pompeo Benincasa, leader di Catania Jazz). Non c’è montagna che non abbia il suo fiume, per cui  lo scorrere del tempo di River era di rigore.  Ed ecco arrivare la dolcezza di Pandora e delle morbide note di una stupenda Cho. Seguiva Ari (in trio) e il sax/intro di Girotto per la ‘piazzolliana’ Tango Tango, da svegliare i sentimenti dei meno romantici, per poi Soo presentare con delicata soddisfazione Illusionist (con un pizzicato very free e una seconda parte very magic), Last Mile (triste e struggente) per finire con Missing Bullet, tratta da Little prince. My Funny Valentine con un Girotto in grande performance, accompagnato dalle vibrazioni percussive ‘a tempo‘ del piano di Soo 

Applausi immancabili per richiamare il quartetto sul palco e per sancire il buon ritorno dell’affascinante e brava Cho sulle scene catanesi (era già venuta per la Stagione del Catania Jazz 2010).

   PANDORA line up –  Piano/Composions: Soo Cho, Soprano Sax/Flute: Javier Girotto, Double Bass/Electric Bass: Sven Happel, Drums: Jasper van Hulten. 

Per approfondire la biohistory della band leggi l’articolo di presentazione del concerto catanese.