Grazie a Luca Parmitano l’Italia compie un primato storico: Missione Eva

Martedì  9 luglio, alle 14,10 ora italiana, l’astronauta catanese Luca Parmitano è uscito dalla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) per la sua prima “EVA” (Extra Vehicular Activity) ovvero la sua prima ‘passeggiata spaziale’

E’ stata un successo sotto tutti i punti di vista, la prima passeggiata spaziale di un italiano. Il 37enne maggiore e pilota sperimentatore dell’Aeronautica Militare, Luca Parmitano, nello spazio dal 29 maggio scorso grazie alla missione ‘Volare’ di Asi (l’agenzia spaziale italiana) ed Esa (l’agenzia europea), è stato a “passeggiare” per circa sei ore.

«L’attività extraveicolare – spiega il maggiore Paola Verde, ufficiale medico dell’Aeronautica militare italiana – è probabilmente la più estrema delle attività condotte nello spazio, mette il corpo ad altissimo rischio e dipende in tutto e per tutto da una fune che lo collega alla Stazione spaziale internazionale. In quel momento la sua pressurizzazione, ventilazione, ossigenazione, termoregolazione dipende da questo filo che lo collega alla stazione». 
In questa 170esima attività extraveicolare (Eva) della storia spaziale, Parmitano e Cassidy sono stati impegnati in attività di manutenzione all’esterno della Iss che hanno incluso la movimentazione e il recupero di esperimenti esterni, la sostituzione di una telecamera e attività di manutenzione della Stazione. L’obiettivo primario di entrambe le Eva – una seconda è in programma il giorno 16 – sarà la preparazione per l’installazione del modulo russo MLM (Multifunctional Laboratory Module) su cui verrà montato il Braccio Robotico Europeo (ERA) il cui arrivo è previsto nel mese di agosto. 

Parmitano, nato il 27 settembre 1976, è diventato anche il più giovane astronauta ad effettuare una ‘passeggiata spaziale’. Attualmente sulla Stazione Spaziale Internazionale si trovano, oltre a Parmitano e Cassidy, anche i due compagni di Luca nel viaggio a bordo della Soyuz, il russo Fyodor Yurchikhin e la statunitense Karen LuJean Nyberg, i russi Pavel Vinogradov ed Aleksandr Misurkin. La moglie di Parmitano, la signora Kathy seguirà le operazioni direttamente dal centro di controllo di Houston.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *