La pittrice Daniela Gargano a Palermo

Il 4 giugno la pittrice Daniela Gargano sarà presente al concorso di pittura a Palermo, Quartiere Ballarò Vicolo Conte di Cagliostro.

Daniela Gargano

Daniela Gargano

La pittrice Daniela Gargano sarà presente giorno 4 giugno, al concorso di pittura a Palermo dove presenterà le sue opere. Breve intervista alla pittrice Daniela Gargano.

Maestro ci parli della Estemporanea del 4 giugno, dove  si svolgerà? Chi saranno gli artisti? Quante opere esporrà? Ci sarà la presenza di un critico d’arte?

L’estemporanea è un concorso di pittura, per l’appunto, estemporanea in cui gli artisti devono realizzare la propria opera “en plain air” davanti agli occhi degli organizzatori, ma anche di passanti e curiosi e realizzarla in un solo giorno. È pertanto un evento impegnativo per un pittore che deve cercare di dare il meglio di sé in poco tempo, ma è anche un bellissimo momento d’incontro e di confronto fra artisti. Un evento stimolante e di grande creatività. L’estemporanea del 4 giugno si svolgerà nel quartiere Ballarò, nelle piazze e nelle strade limitrofe al Vicolo Conte di Cagliostro. Il tema dell’evento verte proprio sulla vita del Conte ed è una iniziativa molto interessante a mio parere perché serve a rievocare attraverso l’arte contemporanea un periodo storico della Palermo settecentesca ed allo stesso tempo valorizzare il quartiere“.

Lo stile pittorico è diverso da epoca a epoca, lei che cosa ne pensa dello stile classico, la sua arte sulla scia di quale stile si fonda?

L’arte classica è la madre di tutte le arti. Nei secoli a seguire tutti gli artisti si sono ispirati ad essa. Anche le avanguardie, pur avendo cercato una rottura con la tradizione, hanno sempre “buttato uno sguardo” ai classici. Personalmente amo l’arte classica soprattutto per la sua concezione estetica e per quella ricerca del bello che io tendo a rappresentare nelle mie opere. Amo certamente la pittura di paesaggio e la rappresentazione di ciò che di bello la natura offre al nostro sguardo. Cerco di coglierne il momento di maggiore intensità e catturarlo sulla mia tela in chiave aulica e sognante dove il tempo è senza tempo, fissato per sempre

Ci illustri parte dei suoi trascorsi artistici, se ha ricevuto dei riconoscimenti e che progetti futuri ha?

Nel mio percorso artistico ci sono molte mostre collettive ed alcune personali sia in Italia che all’estero. Alcune mie opere fanno parte di collezioni private e pubbliche, altre fanno parte di mostre permanenti presso fondazioni e comuni siciliani come Carini e Cefalù e del comune di Palermo. Attualmente sto lavorando ad una serie di opere per la realizzazione di una personale“.

Giorno 4 giugno Vicolo di Cagliostro Palermo, la pittrice presenterà le sue opere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *