Torna “Uva Grapes Catania contemporary dance 2016”

L'evento estivo organizzato da "Scenario Pubblico" si svolgerà dal 18 al 24 luglio 2016 negli spazi del Centro di Produzione della Danza catanese

530152399_1280x720

 

Torna UVA Grapes Catania contemporary dance, l'evento estivo organizzato da Scenario Pubblico che per la decima edizione si svolgerà dal 18 al 24 luglio 2016 negli spazi del Centro di Produzione della Danza catanese. Un appuntamento voluto da Roberto Zappalà, direttore artistico di Scenario Pubblico e coreografo della Compagnia Zappalà Danza, e che dopo circa tre anni di assenza torna sulla scena internazionale proponendo una ricca settimana di emozioni, proposte ed esperienze.

Un progetto che nasce e si sviluppa attorno a delle parole chiave che rappresentano anche la mission di Scenario Pubblico: rete, formazione, produzione, accoglienza, dialogo.

SALVO BIANCO NERO

Due le sezioni organizzate: da una parte i workshop che si svolgeranno nel corso della settimana, dall'altra gli spettacoli che saranno proposti a conclusione dell’intensa settimana di lavoro.

scarcella_viso

La decima edizione è un focus dedicato agli artisti/compagnie associati a Scenario Pubblico per il triennio 2015/2017. Salvatore Romania, Giovanna Velardi e Giovanni Scarcella sono i coreografi che terranno i workshop durante la settimana e che con le proprie compagnie saranno protagonisti delle performances del weekend. Tutti artisti di origine siciliana, ma con un bagaglio di esperienze internazionali diverse. Salvatore Romania, già danzatore storico della Compagnia Zappalà Danza, con Laura Odierna fonda la Compagnia Petranura Danza con sede a Lentini (CT), che presto ottiene il riconoscimento da parte del Ministero deii Beni e delle Attività Culturali ; Giovanna Velardi, dopo tanti anni attiva con successo in Francia, rientra a Palermo dove costituisce la propria compagnia, anche questa riconosciuta dal MIBACT; Giovanni Scarcella, originario della provincia di Messina e per molti anni danzatore della Compagnia Ultima Vez/Wim Vandekeybus, da tempo è attivo su un proprio percorso di autore e coreografo. È tuttora residente in Belgio ma con un ponte sempre più solido sulla Sicilia.

velardi_viso

Ogni artista svilupperà il workshop su tematiche e percorsi definiti e incentrati sull'uso e la percezione consapevole del corpo, stimolando il dialogo e  il confronto. Sabato 23 e domenica 24 luglio le compagnie proporranno le proprie produzioni: "Frammenti di un discorso amoroso" è il titolo del lavoro che proporrà la Compagnia Petranura Danza, per le coreografie di Salvatore Romania e Laura Odierna; la Compagnia Giovanna Velardi invece presenterà in anteprima una nuova creazione su cui l’artista sta lavorando: "Brevi racconti di un diavolo e un soldato";  infine anche per Giovanni Scarcella un lavoro in anteprima, “Crepuscolo - Preludio per un primo Movimento", con le musiche eseguite dal vivo dal pianista Ruben Falkowicz.