Tour de France: Voilà Nibalì, strepitoso sulle Alpi

Vincenzo Nibali assoluto dominatore del tour de France vince la 13ma tappa. Si tratta della sua terza vittoria, la prima con maglia da leader, nel giorno del centenario di Bartali. Valverde a 50”, sprofonda Richie Porte

Vincenzo Nibali nella 13ma tappa del tour de France a Chamrousse dimostra ancora una volta la sua supremazia e potenza conquistando una vittoria che lo consolida leader della classifica generale.

Assoluto dominatore di questo tour, il siciliano Nibali con la vittoria di oggi mette una seria ipoteca sul trionfo finale a Parigi, anche se alla conclusione del Tour mancano ancora otto tappe e si profilano tante insidie.

Si pensava oggi che corresse in difesa, invece Vincenzo Nibali domina sul primo arrivo alpino, vincendo in solitudine la Saint Etienne-Chamrousse.

Si tratta della sua terza vittoria di tappa in questo tour, la prima con la maglia gialla addosso.

La tappa odierna si decide come prevedibile sull’ultima salita.

Tra i big si stacca subito Richie Porte, secondo in classifica, a 2minuti e 23” da Nibali, che già dopo le prime rampe dimostra di non avere, soprattutto in salita, il passo per contrastare il siciliano.

Poi ci prova Valverde a staccare il messinese, ma è una fiammata senza grandi danni. La svolta arriva a meno sei chilometri dal traguardo, quando Vincenzo piazza un attacco secco e potente che nessuno riesce a tenerlo.

In 400 metri raggiunge la coppia di testa. Poi a 3 km dall’arrivo se ne va da solo e per tutti gli altri è notte fonda. Majka a 10”, Konig a 11”, Valverde a 50”, mentre Porte affonda a quasi 9’.

La vittoria di oggi cade proprio nel giorno del centenario della nascita di Gino Bartali e del 19° anniversario della morte di Fabio Casartelli proprio sulle strade del Tour.

Ed è proprio allo sfortunato Casartelli che Vincenzo Nibali dedica un pensiero dopo il successo odierno:

"Ero piccolo - dice la maglia gialla - ma ricordo bene quell'evento. Aver vinto nel giorno del suo anniversario è qualcosa di speciale".

ARRIVO:1. Vincenzo Nibali (Astana), 197,5 km in 5h12’29”; 2. Majka (Pol) a 10”; 3. Koenig (Cec) a 11”; 4. Valverde (Spa) a 50”; 5. Pinto (Fra) a 53”; 6. Van Garderen (Usa) a 1’23”; 7. Bardet (Fra) a 1’23”; 8. Ten Dam (Bel) a 1’36”; 9. Peraud (Fra) a 2’09”; 10. F. Schleck (Lus) a 2’09”.

CLASSIFICA: — 1. Vincenzo Nibali (Astana); 2. Valverde (Spa) a 3’37”; 3. Bardet (Fra) a 4’24”; 4. Pinot (Fra) a 4’40”; 5. Van Garderen (Usa) a 5’19”; 6. Peraud (Fra) a 6’06”; 7. Mollema (Ola) a 6’17”; 8. Van den Broeck (Bel) a 6’27”; 9. Konig (Cec) a 8’36”; 10.Ten Dam (Bel) a 9’18”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *