“Talmente diversi” il libro di Ester Isaja presentato al Palacultura di Messina

L’evento, nell’ambito del “Maggio dei Libri 2021”, si è svolto a cura della F.I.D.A.P.A. B.P.W. Italy - Sezione Messina Capo Peloro

Mercoledì 19 maggio alle ore 17:00, nell’ambito del programma previsto dal “Maggio dei Libri 2021”, al Palacultura Antonello, la F.I.D.A.P.A. B.P.W. Italy - Sezione Messina Capo Peloro ha presentato il libro “Talmente diversi” di Ester Isaja.

L’incontro è stato ben organizzato da Dominga Arcudi, Presidente F.I.D.A.P.A. Messina Capo Peloro che ha presentato l’autrice e ha curato i saluti e l’introduzione ed ha visto gli interventi qualificati di Katia Trifirò, giornalista e docente di Discipline dello Spettacolo COSPECS UNIME, e di Mario Falcone, sceneggiatore e scrittore.

La Presidente FIDAPA BPW Italy del Distretto Sicilia, Maria Ciancitto, non potendo esser presente all’evento, ha voluto con un affettuoso messaggio far sentire la sua vicinanza all’autrice.

L’artista Giovanni Gulletta, durante l’incontro, ha realizzato un bellissimo dipinto nel quale ha trasferito egregiamente le sensazioni, le emozioni ricevute dal libro “Talmente diversi”.

Ma tornando al libro questa è la premessa al testo fatta dall’autrice:

Questo libro è dedicato alla mia terra,

la Sicilia, che è Donna,

e ai suoi uomini…

“talmente diversi” dalle donne!

Infatti in questo libro, come si evince dal racconto, si possono trovare paesaggi, profumi e la bellezza della nostra isola, la Sicilia, i suoi luoghi incantevoli e noti, la sua poesia, ma anche la possibilità di riflettere sulla profonda differenza tra uomini e donne. Un piccolo gioiello, un libro scritto con cura ed eleganza.

È un libro quello di Ester Isaja che nasce anche dalla sua professione di avvocato. In uno Studio Legale si avvicendano tante storie, tante persone, tante realtà che magari possono per alcuni rappresentare solo dei numeri, dei “casi” contenuti nei fascicoli sistemati nei grandi scaffali ma che, come per il libro di Ester Isaja, costituiscono uno scrigno prezioso di racconti di vita vissuta.

Il resto lo fa la visione romantica dell’amore, la creatività tutta femminile, una storia d’amore che nasce da storie di vita che infondono al racconto atmosfere così particolari da far leggere il libro tutto d’un fiato.

Noi di GLOBUS Magazine eravamo presenti e abbiamo extrapolato alcuni passaggi dell’intervento dell’autrice Ester Isaja, ad esempio quando ha parlato dei fascicoli di uno studio legale che racchiudono tante storie vissute, di tante persone…

“Contengono i loro sentimenti…contengono le loro emozioni… e studiando quei fascicoli io mi sono resa conto della profonda diversità che esiste fra uomo e donna..

Inevitabile! Una diversità in qualsiasi cosa, in qualsiasi aspetto della vita, nel modo,  nell’approccio proprio che gli uomini hanno con la vita e che le donne hanno con la vita…

Nell’approccio diverso che si ha con l’amore… le donne vivono le cose in un certo modo, magari un po’ più sentimentale, un po’ più romantico, poi naturalmente qualcuno dirà che ci sono anche le eccezioni, che ci sono donne molto pratiche e ci sono degli uomini che sono più dolci, più affettuosi e più romantici… però diciamo che in linea di massima è proprio da questa profonda diversità che mi è venuta voglia poi di costruire una storia.

Costruire una storia  e non poteva essere altro che una storia di amore... Ma io volevo la fiaba,

io volevo la favola e quindi ho costruito una grande storia d’amore che fosse una fiaba fino alla fine. Infatti alla mia protagonista io regalo un finale che è un finale da fiaba. È un finale sotto le stelle

Diciamo che la cosa che accompagna questo libro è appunto questo riferimento costante ad elementi naturalistici, questi cieli stellati , questo mare, il nostro sole di Sicilia e poi tutta  una serie di poesie… vere e proprie poesie che io riporto nel libro quasi a segnare degli accadimenti, delle cose… insomma faccio dei riferimenti poetici a degli autori che sono autori siciliani.

Nella narrativa viene fuori tutta la mia sensibilità che non posso mettere negli atti giudiziari come ben comprenderete… o almeno non posso sempre mettere perché quando un avvocato ha un approccio di cuore qualcosa della sua sensibilità viene fuori anche in mezzo a tutti quei tecnicismi… nondimeno nella narrativa è più facile, e naturalmente lì ci ho messo tutto il mio cuore e tutte le mie sensazioni e tutto il mio romanticismo.

Naturalmente è una storia costruita e creata ad hoc… ma all’interno ci sono tutti i miei valori, tutto il mio mondo, la mia sensibilità, il mio romanticismo, il mio essere donna, la mia femminilità…c’è un po’ di tutto.

La storia l’ho creata in un mese forse neanche... ma le emozioni erano emozioni che io ho raccolto negli anni, quindi dai miei quaderni , dai miei appunti  che poi ho messo insieme… questa la considero un’opera che segna anche un po’ la mia maturità perché, naturalmente, è un’opera in cui io mi rivedo, mi ritrovo con quello che è tutto il mio bagaglio culturale che mi porto dietro e ho voluto dare a quest’opera una impalcatura spettacolare, una impalcatura teatrale… anche perché l’amore per il teatro c’è pure e anche quello me lo porto dietro da  una vita.

Così come “Con gli occhi del cuore” ho voluto dedicare il libro ai giovani affinché comprendessero la loro unicità, la loro particolarità e non vivessero così omologati come sono purtroppo oggi… questo libro l’ho voluto dedicare agli uomini…l’ho dedicato alla Sicilia che è donna e ai suoi uomini, non alle donne, perché gli uomini comprendano un po’ meglio le donne,  perché capiscano fino  a che punto si possono spingere, perché non vadano mai oltre,  perché non le facciano mai soffrire , perché le donne non meritano tutto questo… Non voglio farne un libro femminista… assolutamente, non è questa la mia idea, però è un invito alla riflessione per gli uomini. Solo questo…”

Quindi un libro che è anche uno spunto  di riflessione su un tema sempre attuale che è quello della relazione uomo-donna dove per rafforzare e favorire  l’intesa ci deve essere alla base tanta empatia e una buona dose di comprensione e comunicazione all’interno della coppia.

(Foto dell’incontro Lorenzo Porretta)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *