Mafia

Catania ricorda il 40esimo anniversario della morte di Giuseppe Fava ucciso dalla mafia

Nel quarantennale dell’uccisione per mano mafiosa del giornalista catanese Giuseppe Fava, il sindaco Enrico Trantino, anche a nome di tutta la giunta comunale ha diffuso una nota. “Il coraggio e l’esemplare condotta civile e professionale di Pippo Fava nel denunciare […]

Catania ricorda il 40esimo anniversario della morte di Giuseppe Fava ucciso dalla mafia  

Biancavilla (CT), contrasto dei Carabinieri al fenomeno delle corse clandestine di cavalli

Nel corso dell’ultimo anno, i Carabinieri del Comando Provinciale di Catania hanno denunciato più di 26 persone ed emesso sanzioni per oltre 73mila € per contrastare le corse clandestine di cavalli, fenomeno criminale collegato e contiguo alle dinamiche dei clan

Biancavilla (CT), contrasto dei Carabinieri al fenomeno delle corse clandestine di cavalli  

Puntata dedicata al “Museo dello Sbarco” in onda giovedì su Rai Storia con Alessandro Barbero

Giovedì 18 maggio, alle ore 21.10, in prima visione su Rai Storia (canale 54), nell’ambito del programma “Nel secolo breve” andrà in onda la puntata “1943, Lo Sbarco in Sicilia”. Alcune riprese della trasmissione televisiva, presentata da Alessandro Barbero, sono

Puntata dedicata al “Museo dello Sbarco” in onda giovedì su Rai Storia con Alessandro Barbero  

Catania, indagine “Carback”: i Carabinieri arrestano 68 persone per mafia, droga e “cavalli di ritorno”

Dall’alba di oggi, in tutta la provincia di Catania, nonché a Siracusa, Agrigento, Pavia e Vibo Valentia, oltre 400Carabinieri del Comando Provinciale di Catania stanno conducendo l’imponente operazione “Carback”, coadiuvati dal XXII Reggimento “Sicilia”, dallo Squadrone Eliportato Cacciatori, dal Nucleo

Catania, indagine “Carback”: i Carabinieri arrestano 68 persone per mafia, droga e “cavalli di ritorno”  

Sold out e standing ovation per “Quel Santo di mio padre”, storia di mafia e famiglia vista con gli occhi di un bambino

“Quel Santo di mio padre” semplicemente un monologo è riduttivo, perché l’atto unico di e con Giuseppe Brancato, spettacolo ospite della rassegna “Sguardi” della “Compagnia Buio in Sala” diretta ed ideata da Massimo Giustolisi e Giuseppe Bisicchia, con estrema immediatezza,

Sold out e standing ovation per “Quel Santo di mio padre”, storia di mafia e famiglia vista con gli occhi di un bambino  

Per la rassegna “Sguardi” in scena “Quel Santo di mio padre”, il ritratto di padre e mafia visto con gli occhi del figlio

Catania- Si svolge nella Sicilia degli anni 70 la pièce “Quel Santo di mio padre” in scena il 17 e 18 marzo, ore 21.00, per il cartellone “Sguardi” della Compagnia “Buio in Sala”, diretta dagli attori e registi Massimo Giustolisi

Per la rassegna “Sguardi” in scena “Quel Santo di mio padre”, il ritratto di padre e mafia visto con gli occhi del figlio  

Dopo 30 anni di latitanza, arrestato il boss di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro

Oggi 16 gennaio, è avvenuto il tanto atteso arresto del boss mafioso Messina Denaro, da parte dei Carabinieri del ROS, a Palermo. Matteo Messina Denaro era ricercato dal 1993 ed è stato arrestato nella rinomata clinica oncologica di Palermo “La

Dopo 30 anni di latitanza, arrestato il boss di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro  

Catania: custodia cautelare nei confronti di 35 soggetti, di cui 26 in carcere e 9 agli arresti domiciliari

I soggetti sono gravemente indiziati, a vario titolo: “associazione di tipo mafioso” “concorso esterno in associazione mafiosa”, “estorsione”, “traffico di sostanze stupefacenti”, “detenzione illegale di armi e munizioni” e “trasferimento fraudolento di beni”, aggravati dal metodo mafioso. Nelle prime ore

Catania: custodia cautelare nei confronti di 35 soggetti, di cui 26 in carcere e 9 agli arresti domiciliari  

Catania, operazione “Picaneddu”: aggredito il patrimonio del boss. Tra i destinatari di misura cautelare due imprenditori contigui al clan

Sequestrati beni per oltre 1 milione di euro, tra i quali anche una società, etichetta discografica di noti cantanti neomelodici. L’operazione eseguita stamattina dai Carabinieri di Catania ha altresì messo in luce il comportamento di due imprenditori, indagati a vario

Catania, operazione “Picaneddu”: aggredito il patrimonio del boss. Tra i destinatari di misura cautelare due imprenditori contigui al clan  

Per Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Rosario Livatino e tutte le vittime di mafia

TRE APPUNTAMENTI PER CONSEGNARE LA MEMORIA ALLE GIOVANI GENERAZIONI. A 29 anni dalla strage di Capaci, le associazioni catanesi Nuova Acropoli e CittàInsieme organizzano per il prossimo weekend alcuni appuntamenti online e dal vivo per ricordare chi, con la vita,

Per Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Rosario Livatino e tutte le vittime di mafia  

Denuncia Condorelli: Scandurra, SOS Impresa – Rete per la legalità: un esempio fondamentale per tutti gli imprenditori onesti.

«Giuseppe Condorelli, insieme alla sua famiglia, con la sua determinazione e onestà, rappresenta un esempio fondamentale per tutti gli imprenditori onesti, non solo siciliani; per il modo in cui ha risposto alle richieste estorsive delle organizzazioni mafiose che mirano a

Denuncia Condorelli: Scandurra, SOS Impresa – Rete per la legalità: un esempio fondamentale per tutti gli imprenditori onesti.  

Mafia, Musumeci: cavaliere Condorelli esempio di come le cose possono cambiare

«La determinazione e la coscienza civile dimostrate dal cavaliere Giuseppe Condorelli sono un’ulteriore eccellenza siciliana, un altro esempio di come, con volontà e coraggio, le cose possano davvero cambiare in quest’Isola. Il governo regionale è al suo fianco e accanto

Mafia, Musumeci: cavaliere Condorelli esempio di come le cose possono cambiare  

a Cognita Design production
Torna in alto