Mafia

“Quartu Savona Quinnici” la Sicilia di Alessandro D’Andrea Calandra che dice no al silenzio – VIDEO

Alessandro D’Andrea Calandra dà voce alla speranza e pubblica Quartu Savona Quinnici, brano che dedica alla memoria della strage di Capaci. Un messaggio forte, con parole che invitano a riflettere. Per non dimenticare, per guardare avanti e andare oltre la

Puntata dedicata al “Museo dello Sbarco” in onda giovedì su Rai Storia con Alessandro Barbero

Giovedì 18 maggio, alle ore 21.10, in prima visione su Rai Storia (canale 54), nell’ambito del programma “Nel secolo breve” andrà in onda la puntata “1943, Lo Sbarco in Sicilia”. Alcune riprese della trasmissione televisiva, presentata da Alessandro Barbero, sono

Catania, indagine “Carback”: i Carabinieri arrestano 68 persone per mafia, droga e “cavalli di ritorno”

Dall’alba di oggi, in tutta la provincia di Catania, nonché a Siracusa, Agrigento, Pavia e Vibo Valentia, oltre 400Carabinieri del Comando Provinciale di Catania stanno conducendo l’imponente operazione “Carback”, coadiuvati dal XXII Reggimento “Sicilia”, dallo Squadrone Eliportato Cacciatori, dal Nucleo

Sold out e standing ovation per “Quel Santo di mio padre”, storia di mafia e famiglia vista con gli occhi di un bambino

“Quel Santo di mio padre” semplicemente un monologo è riduttivo, perché l’atto unico di e con Giuseppe Brancato, spettacolo ospite della rassegna “Sguardi” della “Compagnia Buio in Sala” diretta ed ideata da Massimo Giustolisi e Giuseppe Bisicchia, con estrema immediatezza,

Per la rassegna “Sguardi” in scena “Quel Santo di mio padre”, il ritratto di padre e mafia visto con gli occhi del figlio

Catania- Si svolge nella Sicilia degli anni 70 la pièce “Quel Santo di mio padre” in scena il 17 e 18 marzo, ore 21.00, per il cartellone “Sguardi” della Compagnia “Buio in Sala”, diretta dagli attori e registi Massimo Giustolisi

Catania: custodia cautelare nei confronti di 35 soggetti, di cui 26 in carcere e 9 agli arresti domiciliari

I soggetti sono gravemente indiziati, a vario titolo: “associazione di tipo mafioso” “concorso esterno in associazione mafiosa”, “estorsione”, “traffico di sostanze stupefacenti”, “detenzione illegale di armi e munizioni” e “trasferimento fraudolento di beni”, aggravati dal metodo mafioso. Nelle prime ore

a Cognita Design production
Torna in alto