Tacco dodici, sontuosi abiti femminili, parrucca e trucco vistoso. E’ la Drag Queen

La Drag Queen è un'artista di sesso maschile che si traveste da donna per fare spettacolo ma nella vita reale è un uomo contento della sua fisicità e del suo essere uomo, non aspira ad essere una donna o meglio di una donna semmai esagera la figura femminile per trasformarsi in un personaggio stravagante e fare spettacolo perché non basta mettere una parrucca e un abito vistoso, bisogna  avere carisma e tanta autoironia doti necessarie per mettere in scena spettacoli ricchi di arte e tanto impegno.

Una Drag Queen veste abiti da donna  eccentrici e molto esagerati, ma il travestimento è solo una parte della sua personalità artistica, il sorriso dipinto sul volto, le scarpe altissime, gli occhi rigati di lacrime... le Drag Queen non sono altro che personaggi teatrali con indosso l'abito della femminilità"

Fare le Drag queen è una scelta artistica.

Dopo l’exploit del Burlesque si è diffusa la nuova moda di partecipare a stage e corsi di Drag Queen, nelle città italiane più importanti l'adesione è stata altissima, anche da parte di molte donne che si sono iscritte con entusiasmo per conoscere un genere teatrale al di fuori dagli schemi, lontano dai classici cabaret e musical e per cercare una femminilità estrema per ognuna unica.

La femminilità è un tratto comportamentale e non va di pari passo con la propria identità di genere, nel mondo Drag esistono anche le King che sono esattamente le Drag donne travestite con abiti maschili.

Spesso questi personaggi si ispirano a grandi icone nel mondo del cinema o dello spettacolo, ma poiché la Drag è un trasformista può permettersi di dissacrare qualsiasi mito del mondo artistico.