Serie A, panchina Fiorentina: Paulo Sousa ai saluti, Pioli pronto

La dirigenza viola sembra decisa a chiudere il rapporto con il tecnico portoghese e valuta già da tempo diverse idee per la panchina. In pole l'ex Inter

FullSizeRender (5)

Sicuramente non un'annata da ricordare quella della Fiorentina, sia in termini di prestazioni che di risultati. Anche la qualificazione all'Europa League è sfumata, nonostante l'ultimo posto (quello poi preso dal Milan) sembrava essere vicino, complice più i risultati altalenanti delle concorrenti. Lo sanno bene i vertici del club toscano che sono già pronti a cambiare le carte in tavola per provare a invertire la rotta nella prossima stagione. Ed il primo passo dovrebbe essere proprio un cambio alla guida tecnica.

Paulo Sousa già da un paio di mesi sembrava destinato a lasciare Firenze e man mano che ci si avvicina al termine del campionato questa possibilità sembra farsi sempre più concreta. Le diatribe nate tra il tecnico e la piazza, intesa come sia tifoseria che come dirigenza, hanno fatto allontanare probabilmente in maniera irrimediabile le due parti tanto che l'addio dell'ex giocatore della Juventus a fine stagione sembra ormai scontato.

Proprio per questo Corvino ed i suoi hanno avuto modo di schiarirsi le idee e di valutare più alternative già da un paio di mesi. Fatta eccezione per qualche possibile suggestione dall'estero (Dunga e Jardim), la dirigenza viola ha sul proprio taccuino alcuni tecnici che conoscono e sono riusciti a fare bene nel nostro campionato. In tal senso vanno visti i profili di Eusebio Di Francesco (che in più di una big sta monitorando molto da vicino) e Rolando Maran, rispettivamente tecnici di Sassuolo e Chievo. Chi però sembra essere finito in cima alla lista della dirigenza toscana è Stefano Pioli.

L'ex tecnico dell'Inter già quando sedeva sulla panchina nerazzurra sembrava non essere destinato alla conferma. Negli scorsi mesi si parlò anche di un incontro proprio tra Pioli e i vertici del club viola per la prossima stagione e il successivo addio a tre giornate al termine della stagione alla panchina del club del gruppo Suning ha sicuramente potuto dare un'accelerata alla trattativa. Pioli, che ha messo nel proprio curriculum un'importante esperienza come quella a Milano, ha mostrato nel corso di questa stagione tanti limiti ma anche tante soluzioni che l'hanno portato ad essere un profilo appetibile per squadre come la Fiorentina che sono decise a invertire il trend anonimo dell'ultimo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *