Sanità, PD CATANIA: la rete delle farmacie della provincia di Catania, presidio per la salute dei cittadini

“Valutiamo con favore l’accordo siglato tra Federfarma e Asp di Catania che inserisce le farmacie tra i soggetti che compongono il centro unico di prenotazione per l’accesso alle prestazioni sanitarie (CUP)”. Lo dichiara il segretario provinciale del Partito Democratico, Angelo Villari.

1591905990404.jpg--su_inchiesta__malupassu__e_dissesto_catania_angelo_villari_rompe_il_silenzio

“Questo accordo consentirà, infatti, a tutti i cittadini di prenotare le prestazioni sanitarie (visite specialistiche e accertamenti diagnostici) e di pagare i relativi ticket nella farmacia sotto casa – sottolinea Villari - Questo è, a nostro parere, il modo migliore per dare concretezza alla cosiddetta “farmacia dei servizi”, presidio essenziale per l’erogazione di prestazioni sanitarie tradizionali, ma anche per favorire con forme innovative l’ormai indispensabile passaggio da un servizio sanitario incentrato sugli ospedali a una continuità dell’assistenza territoriale”. “In questo periodo dell’anno, in modo particolare, sarebbe quanto mai opportuno dare corso a un ulteriore accordo per potenziare il più possibile la cruciale campagna di somministrazione dei vaccini antinfluenzali, sfruttando la capillare presenza delle farmacie sul variegato territorio della nostra provincia e della nostra Regione”.“Pensiamo che questa iniziativa sarebbe un modo concreto per offrire strumenti in grado di rendere centrale la cura delle persone, dando seguito ai consigli degli esperti che invitano alla vaccinazione antinfluenzale come strategia di contrasto al covid-19”.

”Su questo tema – conclude il segretari PD - l’Asp e Federfarma si confrontino e trovino soluzioni insieme ai medici di medicina generale e ai cittadini interessati”.