F1: Rosberg vince a Monaco

Vittoria dolce amara per la Mercedes che trae in errore Hamilton e relegala la seconda vittoria in stagione a  Rosberg , secondo posto per la Ferrari di Vettel

Il GP di Monaco non è mai una gara come le altre, non solo per la mondanità ma anche per l' imprevedibilità di questo circuito cittadino. Anche quest'anno non ha fatto eccezione. A vincere la gara monegasca è Nico Rosberg, che conquista la sua terza vittoria consecutiva sulle strade del principato eguagliando icone della Formula 1 come Graham Hill e Alain Prost.

Ma il vero protagonista di Montecarlo non è il pilota tedesco ma il compagno di squadra Lewis Hamilton che, dopo essere partito dalla pole position e dopo aver condotto la gara senza rivali, viene privato di una indiscutibile vittoria a causa di una scelta errata da parte del team Mercedes. Il pit-stop era stato deciso dopo l'incidente tra il giovane pilota Toro Rosso Verstappen che tampona l'incolpevole pilota Lotus Grosjean, rendendo necessario l'ingresso in pista della safety car.

Questo episodio ha tratto in errore il muretto del team tedesco che a sua volta ha fatto perdere la gara al pilota inglese campione del mondo in carica. Hamilton rallentato ai box per colpa del traffico si è visto superare all'uscita della pit-line  prima dal compagno di squadra Rosberg e poi dal ferrarista Vettel che artiglia e difende, negli ultimi 8 giri, la seconda posizione proprio sull'inglese. Questa è la seconda volta, negli ultimi 12 anni, che chi conquista la prima posizione nella partenza non vince la gara del principato di Monaco.

Tuttavia questa gara ha segnalato la ripresa per la Red Bull che classifica i suoi piloti al quarto posto con Kvyat e al quinto posto con Ricciardo, dietro di loro l'altra Ferrari di Raikkonen. Segnali di risveglio anche per la Mclaren-Honda che conquistano i primi punti iridati per merito dell'ottavo posto di Jenson Button, mentre sfortunato Fernando Alonso, ritiratosi per l'ennesimo guasto al cambio. Vanno a punti anche il messicano Perez davanti al brasiliano Nasr e lo spagnolo Sainz Junior autore di una rimonta dopo l'ultimo posto in griglia di partenza. Male le Williams che non riescono a piazzarsi a punti con Bottas e Massa nelle retrovie.

In classifica Hamilton resta sempre al comando con 126 punti, ma Rosberg si avvicina a 116 punti , segue terzo Vettel con 98 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *