Etnabook 2021, si conclude la terza edizione del Festival del Libro di Catania: sul palco più di 100 ospiti, premi e solidarietà

È ufficialmente terminato il Festival internazionale del libro e della cultura di Catania. Sul palco tanti ospiti, da Elvira Seminara e Francesco Costa, a Ugo Conti, Andrea Scanzi, Sara Lucaroni, Andrea Caschetto e Valentino Picone. Rivelati i vincitori e le menzioni del premio “Cultura sotto il vulcano”.

CATANIA – Si conclude la terza edizione di Etnabook con la tematica FramMenti Illuminanti, che ha avuto il desiderio di sottolineare il potere salvifico della lettura. La manifestazione è stata ideata da Cirino Cristaldi, presidente di Etnabook, in co-organizzazione con il Comune di Catania, nell’ambito del Catania Summer Fest, fortemente voluto dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore alla Cultura Barbara Mirabella. 

La serata inaugurale dell’evento si è svolta mercoledì 22 settembre presso il Parco Comunale di Sant’Agata Li Battiati. Sul palco, sotto l’occhio ospitale del sindaco di Sant’Agata li Battiati, Marco Rubino e della giunta comunale, i tedofori della cultura Paolo Maria Noseda (interprete del programma Rai Che tempo che fa) e l’attrice teatrale Adriana Scalia hanno accompagnato il pubblico di appassionati in un viaggio tra libri, teatro e solidarietà grazie ai racconti di Andrea Caschetto, ambasciatore del sorriso ONU che ha raccontato la sua storia di aiuti e sorrisi in giro per il mondo.

 La direzione organizzativa dell’evento ha deciso di assegnare dei premi speciali a delle personalità che in questi anni si sono distinte per il loro impegno culturale: il premio Etnabook è andato alla scrittrice catanese Elvira Seminara e al giornalista Francesco Costa, vice direttore del giornale online “Il Post”. Il premio della critica, invece, è stato assegnato al giornalista Andrea Scanzi per Demolition Man, Rizzoli

Altri premi speciali sono stati quelli “Letto, riletto, recensito!”, consegnati dall’ideatore Salvatore Massimo Fazio a Marco PitrellaLuca Ciliberti Michele Spampinato.

Etnabook è anche il Premio Letterario “Cultura sotto il Vulcano”. E proprio nella serata di mercoledì sono stati svelati tutti i vincitori e le menzioni speciali delle varie sezioni. Le letture delle opere vincitrici e menzionate sono state affidate all’attrice Rossella Pagano. Per la sezione Poesia, i primi tre classificati sono stati Armenti e Ottobre Vuoto di Francesco Cusa e Acropolis I di Maria Gabriella Cutrupia; per quanto riguarda, invece, la sezione Narrativa/Saggio, gli autori sul podio sono stati Gianfranco Sorge con Se avessi avuto gli occhi neri (Goware), Maria Cannata con La luna e la figlia cambiata (Gabrielli Editore) e Mario Andrea Morbelli con Io ci vengo, però non mi affeziono a nessuno, (Edizioni Epokè).  Per quanto riguarda la sezione C, i vincitori sono stati In Un mondo di carta di Paola Sabrina Baia, L’impossibile di Max Festa e Le cinque sorelle di Sarah Grisiglione.

Diverse sono state, inoltre, le menzioni speciali: per la sezione Poesia il Premio della Critica è andato a Interni Effimeri di Anna Romano e Ancora Non Lo So (A Peppino Impastato) di Bartolomeo Errera. Per la sezione Narritiva/Saggio sono state decretate ben sei premi speciali: Premio Presidente della Giuria a Giusy Puglisi con Chiunque (Morellini) e Daniele Poto Stroncature (L’erudita); Premio Migliore Opera Prima a Sara Lucaroni, Il buio sotto la divisa (Round Robin Editrice) e Nicola Brami, Tutti se ne vanno, (La Torre Dei Venti); Premio Miglior Inedito a Laura Naselli, Bidduzza Cannivale e Costanzo Sarlo, Terra Leggera; Premio Della Critica a Ludovica Amici, Green Please (Clichy) e Andrea Scanzi, Demolition Man (Rizzoli); Premio Sicilia a Bruna Pandolfo, Natività di un sospetto, (Kalòs Edizioni) e Salvatore Giglio - Il Cielo Sopra Bellini (Algra Editore); Premio Aleph - Scuola di Scrittura ad Antonio Ferrero per Spariamo e Marciamo (Edizioni Clandestine). Infine, per la sezione Un libro in una pagina, la menzione speciale è andata a Mio figlio è una bellissima poesia di Luisa Patta. Per la classifica completa, è possibile consultare il sito www.etnabook.it.

Il 23 settembre, inoltre, presso la Biblioteca Comunale Bellini di Catania, si è svolta la serata di premiazione della sezione Booktrailer. Il Miglior booktrailer è andato a Oltre il R.I.N.G. - Un viaggio nella boxe dentro e fuori le sedici corde, Regia di Riccardo Vinciguerra, Atile Ed.; il Premio del pubblico, invece, è stato assegnato a Tutto in un giorno di Annarita Schiavone (regia di Salvatore Bonaffini), Carthago Edizioni; infine, il Premio della Giuria dei Giovani è stato consegnato a La voce della mia terra di Giovanni Lo Giudice (regia di Salvatore Bonaffini), Carthago Edizioni. 

Punti nevralgici del Festival sono state le città di Catania, Sant’Agata li Battiati, Gravina di Catania e Pedara, che in una settimana hanno accolto autori, moderatori e lettori per dar vita a degli incontri ricchi di scambi culturali e non solo.

Una delle giornate più divertenti è stata quella con Valentino Picone (con Ficarra in video chiamata) che ha partecipato all’incontro del libro della giornalista Ornella Sgroi (È la coppia che fa il totale. Viaggio nel cinema di Ficarra & Picone. HarperCollins editore), un momento di ilarità che ha donato a tutto il pubblico spensieratezza e risate, motrici di forza vitale. E dal divertimento si è passati ad emozionarsi con l’incontro con il cantautore Roberto Casalino che, dopo aver parlato del suo percorso artistico con Debora Scalzo (curatrice della rassegna del Premio EtnaStar), ha emozionato e commosso il pubblico con una breve esibizione di chitarra e voce che ha fatto vibrare la sala di intense emozioni. Ma per chiudere in musica e in bellezza l’incontro, Salvatore Cacioppo, in arte Zabor, ha condiviso con emozione e generosità una delle sue canzoni e a lui è andato il “Premio EtnaStar al Talento Siciliano”, consegnato dal collega e amico Casalino.                                                 

Doverosi sono i ringraziamenti a tutti gli ospiti partecipanti: Massimo Baraldi, Carlotta Bonadonna, Salvatore Cacioppo (in arte Zabor), Roberto Casalino (cantautore), Valentina Carmen Chisari, Luigi Romolo Carrino, Cristina Cassar Scalia, Morgana Chittari, Gabriella Congiu, Ugo Conti, Nicola Conversa, Francesco Costa, Sal Costa, Grazia De Fiore, Rosa Maria Di Natale, Mattia Iachino Serpotta, Daniele Lo Porto, Massimo Maugeri, Luciano Modica, Riccardo Mondo, Edoardo Musumeci, Valerio Musumeci, Tommaso Pezzino, Annamaria Piccione, Grazia Pulvirenti, Roberto Razzini, Don Vittorio Rocca, Debora Scalzo, Giusy Sciacca, Lucia Scuderi (illustratrice), Rosario Scuderi, Domenico Seminerio, Ornella Sgroi, Paolo Sidoti, Davide Vigore, Tino Vittorio, Carmelo Zaffora. E anche a tutti i moderatori: Simone Belvedere, Alessandra Bonaccorsi, Carlotta Bonadonna, Francesca Calì, Antonio Ciravolo, Pietro Colletta, Giuseppe Condorelli, Lucio Di Mauro, Sarah Donzuso, Margherita Guglielmino, Giorgia Landolfo, Andrea Maglia, Giuseppe Montemagno, Paolo Maria Noseda, Alfredo Polizzano, Lucia Sardo, Adriana Scalia, Rosario Scuderi, Marika Toscano, Salvatore Velardita, Simona Zagarella.

Infine, un doveroso ringraziamento va anche al nostro main sponsor centro commerciale Katanè nella persona di Rocco Ramondino.

L’evento Etnabook Festival è organizzato dall’associazione culturale NO_NAME presieduta da Cirino Cristaldi con la co-organizzazione del Comune di Catania e il patrocinio dei comuni di Sant’Agata Li Battiati, Gravina di Catania e Pedara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *