Chanel: la sfilata Spring Summer 2017 tra classico e moderno

La celebre maison guidata da Karl Lagerfeld presenta la collezione Primavera-Estate 2017 intrecciando passato e futuro, puntando sulle nuove generazioni

chanel

Foto de-bro.weebly.com

Un panorama futuristico immerso in chilometri di cavi e fibre ottiche: si apre così la sfilata della collezione Chanel per la prossima primavera-estate realizzata al Grand Palais e giocando così a creare un contrasto tra la storicità del luogo e l’attualità del mondo digitale.

Passato e futuro, dunque, si scontrano e incontrano nella proposta firmata da Karl Lagerfeld con uno sguardo alle nuove generazioni qui rappresentate da Lily Rose, l’affascinante figlia di Vanessa Paradis e Johnny Depp, testimonial del nuovo profumo della maison, N5 l'eau, una versione più fresca della classica fragranza di Chanel. Accanto a lei un'altra giovanissima, Frances Bean Cobain, figlia del compianto leader dei Nirvana, che in questi giorni è stata vista in compagnia della madre Courtney curiosare in diverse sfilate parigine, accanto a loro la giovane attrice italiana Alessandra Mastronardi, la collega Anna Mouglalis e la modella Stella Tennant.

Dicevamo, classico e moderno si intrecciano, non solo nella coreografia e nell’ambiente, ma anche nell’intera collezione. La sfilata, infatti, si apre con la prima modella che calca la passerella con un tradizionale e mai vetusto completo di tweed, il simbolo della maison potremmo dire, ma con un tocco di futurismo, rappresentato da un casco integrale, stivali e guanti bianchi stile Star Wars. Mentre, applicati sul  celebre tailleur vediamo inserti in metallo e caucciù che spuntano nei revers e nei profili delle giacche e le stampe digitali astratte che rimandano alla rete che connette il mondo intero.

karl-portrait1

Nella foto Karl Lagerfeld

Poi, si susseguono le altre uscite, con modelle che indossano, come filo comune, un cappellino da baseball portato di lato, abbinato alla borsa con doppia catena, lo stivaletto bianco traforato che lascia scoperto il collo del piede e il soprabito bouclé senza maniche e con il cappuccio.

La donna di Lagerfeld, nonostante la modernità, resta sensuale e femminile tanto che da sotto la gonna si intravede, senza mai essere volgare, la lingerie che si affianca agli abiti sottoveste, top in seta, longuette aderenti. Ma Chanel è sinonimo di eleganza e classe che sulla passerella si personificano nelle bluse voluminose di ruches e nelle giacche chiuse sulla schiena dal rever con la camelia, o nel completo matelassé nero con impunture colorate e il giubbino di coccodrillo portato con la gonna lunga, abbellita con inserti di pelliccia.

Come accennato, molta attenzione dalla maison è data all’intimo, con abiti sottoveste color pastello portati con semplici pull o vestaglie di pizzo e strass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *