Champions, quarti di finale: CR7 elimina il Bayern, a Simeone basta il pari

Ritorno dei quarti di finale di Champions. Servono i supplimentari ai campioni in carica per piegare il Bayern, mentre si conclude quì la favola europea del Leicester

Ronaldo

Si inizia a delineare il quadro delle semifinaliste che si contenderanno la finale di Cardiff. Il Real Madrid, trascinato dal solito Cristiano Ronaldo, si impone per 4-2 sul Bayern Monaco solo ai tempi supplementari al termine di una partita non priva di polemiche. Dopo lo 0-0 dei primi 45’, il Bayern sblocca la gara con Lewandoski che trasforma un calcio di rigore. Ronaldo realizza il gol dell’1-1, ma il “Bernabeu” non fa nemmeno in tempo ad esultare che l’autogol di capitan Ramos porta il risultato sull’1-2. A 5 minuti dallo scadere dei 90’ regolamentari, il primo dei due episodi dubbi: Vidal, già ammonito, entra in tackle su Asensio, l’ex Juve sembra toccare il pallone ma per l’arbitro Kassai l’intervento è da giallo ed i bavaresi restano così in 10 uomini. Le Merengues approfittano così della superiorità numerica e nei tempi supplementari colpiscono per altre due volte con Ronaldo, con il portoghese in netta posizione di offside in occasione del primo gol, e con Asensio. Passa il turno anche l’altra spagnola in campo: l’Atletico. Agli uomini di Simeone basta l’1-1 per eliminare la cenerentola Leicester. Al vantaggio iniziale di Niguez Saul, risponde il “solito” Vardy; a nulla serve il forcing finale delle Foxes, a passare il turno sono i Colchoneros. Real Madrid-Bayern Monaco 4-2 d.t.s.: Lewandoski 53’ rig., Ronaldo 76’, aut. Ramos 78’ Ronaldo 105’, Ronaldo 109, Asensio 112’. Leicester City-Atletico Madrid 1-1: Niguez Saul 26’, Vardy 61’ Questa sera in programma Barcellona-Juventus (0-3) e Monaco-Borussia Dortmund (3-2).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *