Catania, tanti nomi per la panchina. Chi saranno i confermati?

Per la panchina etnea resta in pole Gautieri, ma non sono da escludere altre soluzioni. Poche conferme e tante novità in rosa? calcio_catania

Dopo l'eliminazione dai playoff adesso è il momento di pensare alla prossima stagione, programmando un campionato di vertice così come impone il blasone e l'ambizione della piazza.

Mister Giovanni Pulvirenti dopo aver guidato i rossazzurri nel finale di stagione con risultati poco soddisfacenti in queste ore tornerà al timone della Berretti. In pole come successore rimane Carmine Gautieri, ex tecnico di Latina e Ternana. Molta esperienza in Serie B per l'ex attaccante dell'Atalanta, ma gli ultimi risultati in panchina non entusiasmano una tifoseria tanto delusa quanto innamorata di questi colori. Altro profilo interessante è quello di Andrea Grassadonia, che tanto bene ha fatto in questo campionato conducendo la Paganese fino al primo turno eliminatorio dei playoff. Il tecnico ha già lavorato con Lo Monaco ai tempi di Messina, ma vanta parecchi estimatori in Serie B. Tra i papabili come anticipato qualche giorno fa dalla nostra redazione (Leggi qui) anche l'allenatore della Sicula Leonzio Francesco Cozza, vincitore del campionato di Serie D con la squadra del presidente Leonardi. Per la panchina etnea si fanno anche i nomi di Andrea Sottil.tecnico del Siracusa, e Cristiano Lucarelli del Messina, ma sono vere e proprie suggestioni visto che il primo è corteggiato dal Palermo, mentre il secondo non dovrebbe muoversi dalla riva dello stretto. La scelta della guida tecnica influenzerà ovviamente le operazioni di mercato del club, con Lo Monaco che sarà chiamato ad assemblare  un organico competitivo in grado di mettere in pratica la filosofia di gioco dell'allenatore. Da chi ripartire la prossima stagione? Sono poche le certezze al momento in casa Catania per quanto riguarda le conferme in rosa. Sicuramente rimarranno ai piedi dell'Etna i giovani Manneh e Di Stefano, calciatori dal futuro promettente che bene hanno fatto quando sono stati chiamati in causa. Sirene di mercato permettendo dovrebbe rimanere anche Matteo Pisseri, miglior rossazzurro della stagione, a cui toccherà il compito di blindare la porta come ha fatto per gran parte del campionato passato. Dovrebbero rimanere anche Marchese, Djordjevic, Biagianti, e Pozzebon, con l'attaccante romano smanioso di riscatto, mentre andranno via quasi sicuramente Di Cecco e Bergamelli, entrambi in scadenza di contratto. In dubbio le posizioni di Di Grazia (tanto mercato per il giovane esterno rossazzurro) e di Scoppa, delusione assoluta in mezzo al campo. In entrata il primo tassello sarà Francesco Lodi, a cui saranno affidate le chiavi del centrocampo, reparto che ha stentato parecchio nel corso di questo campionato. Tanti nodi da sciogliere, tante situazioni da valutare e decisioni da prendere con attenzione.

L'amministratore delegato del club è già al lavoro per trovare l'allenatore giusto, con l'annuncio previsto per i primi giorni di Giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *