CATANIA – FOGGIA 1 – 3. GoodBye Serie B, Mr Tacopina adesso il Gol è Tuo!

Un Catania a campo invertito non ha sfruttato i due risultati utili per andare avanti nei playoff. Perde mestamente contro un Foggia non trascendentale ma veloce e ben organizzato. Rossazzurri fuori dalla competizione. Adesso se possibile mano al portafogli per alitare di calcio nella città di Catania.

Le Notizie della settimana: La giustizia sportiva? Finita la farsa dei due punti come era nelle previsioni: verdetto scontatissimo e prevedibile da un povero labile. "Non succederà niente! Da Gattopardiana memoria!" L'avevamo detto! Ora il parrocchiani del Collegio di Garanzia si sono inventati l'inammissibilità del ricorso, dopo che in precedenza si erano dimezzati i punti di penalità ...mah! Da Tacopina un nuovo comunicato: "Ho letto con attenzione il comunicato diffuso da SIGI e mi preme anzitutto dare una notizia ai tifosi del Catania e ai giornalisti: ho appena formalizzato e inviato una nuova proposta per l’acquisizione del Calcio Catania". Martedì mattina a Torre del Grifo la SIGI forse darà qualche spiegazione pubblica, su Joe e sul futuro del Calcio Catania dopo l'uscita dai playoff.  

Il signor Valerio Maranesi, della sezione A.I.A. di Ciampino, è l’arbitro della gara, valevole per il primo turno della fase play off del girone giornata del campionato Serie C 2020/21, allo Stadio "Angelo Massimino". Con il direttore di gara, gli assistenti Riccardo Vitali (Brescia) e Massimo Salvalaglio (Legnano). Quarto ufficiale il signor Mattia Pascarella (Nocera Inferiore).

L'allenatore del Catania, Baldini, ha portato in campo 23 giocatori per la sfida al Foggia. Ritrova quindi e disponibili Manuel Sarao e Matteo Di Piazza, RussottoNana Welbeck. In infermeria ancora Michele Volpe, Alessandro Confente, Andrea Russotto (che convoca per lo stadio insieme allo squlificato Albertini) e Denis Tonucci.     

I satanelli del Foggia in formazione stravolta. Marchionni schiera un 3-5-2 con gli ex Curcio e Del Prete a ridosso di D'Andrea e Di Jenno. Kalombo e Rocca play per la protezione del rientrato portiere titolare. Campo in buone condizioni, pomeriggio 'caldoso'. Spettatori televisivi sempre tranquilli ma adesso inc..avolati! 

Primo Tempo  Catania in rossazzurro nel classico 4-3-3, ospiti in doveroso bianco con il ritorno del portiere titolare ed un altro ex in campo, tal Del Prete di serie B memoria. Catania con l'accelleratore tirato. Al primo minuto azione travolgente dei padroni di casa con tiro di Maldonado parato e poi sulla respinta Piccolo in fuorigioco. Per un fallo su Reginaldo al 7' punizione di Maldonado, Fumagalli estremo del Foggia, respinge. Al 13' discesa sulla dx di Calapai, palla a Dall'Oglio che tira fuori. Altra occasione per il centrocampista etneo al 15', smarcato da Welbeck, ma la palla termina alta sulla traversa. Tiro di Reginaldo al 18', deviato in angolo, confusione in area con Dall'Oglio che di testa si fa parare il tiro. Al 23' ammonito Vitale per fallo su Giosa. Al 27' ammonito Silvestri per fallo sullo sgusciante Balde. Il Catania alla mezzora va bene sulla 3/4 ma diventa inconcludente nell'area di porta. Momento no per i rossazurri. Al 32' Garofalo si incunea al centro della difesa e tira. Martinez para. Al 33' Balde ruba il tempo a Giosa e fredda Martinez. Ospiti in vantaggio. Catania dopo un discreto avvio scompare in campo, impacciato e lento, prevedibile nelle ripartenze. Piccolo ingabbiato non riesce a dare lo spunto vincente. Dall'Oglio girovaga al centrocampo. La partita volge alla chiusura con il Foggia in avanti, che conquista due angoli e nel secondo Curcio da buona posizione manda alto di testa. Sono due i minuti di recupero con Vitale che di testa viene parato da Martinez.                                                           Catania 0 - Foggia 1Secondo Tempo Entra Zanchi per uno spento Pinto (incredibile la sua prestazione, negativa). Al 2' punizione per il Catania sulla 3/4 del Foggia. Tira Maldonado (l'unico superstite positivo) Fumagalli para. Al 3' azione in area foggiana del Catania con sopsetto atterramento di Sarao, l'arbitro fa continuare, nell'azione tiro di Calapai respinto dal portiere. Al 6' azione favorevole con Reginaldo che tira, respinto da Fumagalli, la palla finisce a Maldonado che staffila a rete. La palla colpisce il palo alla sx. del portiere e nel ritorno in campo Piccolo guadagna l'angolo. Ancora Catania che si proietta in avanti conquistando due punizioni nella 3/4 dei satanelli. Al 13' Golfo per Reginaldo.  Al 15' testa di Giosa fuori su angolo di Maldonado. Al 18' mazzata per i rossazzurri. Salvi lacia lungo e difesa impreparata. La palla arriva a Curcio che dopo rimpalli favorevoli tra Martinez e Silvestri accompagna la palla in rete. E sono due i gol per il Foggia. Baldini corre ai ripari: entrano Manneh e Di Piazza per Piccolo e Dall'Oglio. Al 22' ancora punizione nella 3/4 foggiana. Tira Maldonado e stavolta la palla va in rete.  Ma si tratta di fuoco di paglia perchè su fallo laterale dormita colossale di tutti e Balde, che aveva confezionato solo un gol in tutto il campionato, si invola verso Martinez, facendolo secco alla sua dx. Scaramuccia Silvestri e Balde che viene ammonito. Al 32' il Foggia cambia Vitale per Said. Calapai si becca il giallo. Al 32' buona discesa di Calapai che taglia per la testa di Di Piazza, Fumagalli respinge sulla linea. Entra Galatafiore per Del Prete e cartellino giallo per giocatore foggiano. Baldini tenta il tutto per tutto. Rosaia per Giosa. Catania con timido sguardo verso le lancette dell'orologio. Al 45' Maldonado non sfutta una punizione per fallo su Golfo. Nel cinque minuti di recupero tre sostituzioni per Marchionni. Entrano Moreschini, Pompa e Cardamone per Curcio, Garofalo e Salvi. Ma ormai il risultato è nel sacco e il Foggia, contro ogni previsione, espugna il Cibali, costringendo il Catania all'umiliazione dell'uscita dai playoff avendo due risultati utili in casa. Game Over!

Risultato Finale: Catania - Foggia 1 - 3

Commento alla partita: Tanta amarezza e tristezza per le modalità di come si esce dalla corssa dei palyoff. In effetti è una roulette ma non si perde così. Baldini c'è la messa tutta ma, come diceva il buon Massimino, ...è la squadra che non funziona! Eppure l'organico rossazzurro sceso al Cibali era nettamente superiore al Foggia visto ultimamente. Ma Marchionni, grande amico di Baldini, stravolge le carte e con l'ex Del Prete, Fumagalli para tutto e il furetto velocista Balde, trafigge con velocità i lenti e confusionari rossazzurri, portando a casa una inaspettata vittoria. ...e adesso? (Vale tutto quello che ci siamo detti nelle ultime prestazioni)

 Questi gli atleti rossazzurri messi a disposizione per la partita:
PORTIERI 22 Miguel Ángel Martínez, 1 Antonio Santurro.
DIFENSORI 16 Alessandro Albertini, 26 Luca Calapai, 3 Claiton Dos Santos Machado, 4 Antonio Giosa, 20 Giovanni Pinto, 17 Simone Sales, 5 Tommaso Silvestri29 Andrea ZanchiCENTROCAMPISTI - 23 Jacopo Dall'Oglio, 13 Mariano Julio Izco, 15 Luis Alberto Maldonado Morocho, 8 Giacomo RosaiaATTACCANTI 33 Matteo Di Piazza - 10 Reginaldo Ferreira da Silva Fonseca, 28 Francesco Matteo Golfo, 19 Kalifa Manneh, 14 Antonio Piccolo, 7 Andrea Russotto, 9 Manuel Sarao, 11 Agapios Vrikkis.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *