Tim Cup: l’Inter vola ai quarti di finale

Termina a reti inviolate nei centoventi minuti di gioco la sfida di Coppa Italia tra i nerazzurri ed il Pordenone. Nagatomo segna il rigore decisivo

55

Servono i rigori alla squadra di Luciano Spalletti, contro il Pordenone, per ottenere l'accesso ai quarti di finale di questa edizione 2017/2018 della Coppa Italia.

Inter ridisegnata dal tecnico di Certaldo, il quale ha mandato in campo l'intera seconda squadra per la sfida al club friulano, attualmente militante al girone B del Campionato di Serie C. 

L'Inter parte subito forte con gli affondi di Eder, supportato in fase offensiva da Karamoh e dal giovane Pinamonti, con quest'ultimo che nel campionato Primavera si sta mettendo in luce grazie alle proprie doti balistiche da rapinatore d'area di rigore. Pordenone che gioca una partita perfetta sul reparto difensivo, cercando qualche affondo di contropiede, durante alcuni sporadici errori della difesa nerazzurra.

L'Inter cerca la rete con tutte le proprie forze. Nell'ultimo quarto d'ora di gara, durante i tempi regolamentari, Spalletti manda in campo anche le "prime linee", ovvero Ivan Perisic e Mauro Icardi, senza che i due, però riescano a trascinare i compagni alla vittoria.

Terminati i novanta minuti, si va all'extra-time, con l'Inter rimasta senza più cambi e con una rosa già stanca e rimasta a corto di energie. Il Pordenone si rende pericoloso con un tiro che sfiora il palo di Padelli verso gli ultimi minuti del primo tempo supplementare. Negli ultimi quindici minuti non accade più nulla e  l'arbitro manda le squadre ai tiri di rigore.

Il portiere nerazzurro si esalta, parandone ben due in una sequenza da sei e, Yuto Nagatomo realizza il rigore della vittoria per la squadra di Spalletti, portando, così, l'Inter ai quarti di finale della competizione.

Statisticamente è stata una sfida "all'arrembaggio" per l'inter, la quale chiude con una media tiri nello specchio della porta, tre volte superiore a quella avversaria.

Una sfida sottovalutata, come detto dagli stessi calciatori nerazzurri al termine della sfida, ma, l'importante era ottenere il passaggio del turno alla prossima fase, dove probabilmente la "beneamata" se la vedrà contro il Milan reo dell'arrivo in panchina di Rino Gattuso. Rossoneri impegnati negli ottavi di finale contro l'Hellas Verona, in un match che vedrà davanti due delle compagini più in difficoltà di questa stagione in Serie A. 

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *