Una Ragazza per il Cinema 2018, una bella finale: vince la siciliana Naomi Moschitta

La finale si è svolta domenica 9 settembre al Teatro Antico di Taormina alla presenza dell’Assessore Regionale turismo, sport e spettacolo, Sandro Pappalardo44273480_268084647174304_3683418447594651648_n

E’ una siciliana la vincitrice del Concorso “Una Ragazza per il Cinema” 2018, Concorso di bellezza e talento, giunto alla XXX Edizione, organizzato dai valenti patron Antonio Lo Presti e Daniela Eramo. La vincitrice, il cui numero di riferimento era il 23, si chiama Naomi Moschitta, 17 anni, da Catania.
43762261_347635452655999_9102143784606498816_n

E’ a lei che Angela Etiope vincitrice della passata edizione ha lasciato la corona che con soddisfazione ha tenuto per un anno, arricchendosi di numerose esperienze artistiche lavorative. Novantasei le modelle, provenienti da tutta Italia che hanno sfilato al Teatro Antico offrendo a un gremito pubblico uno spettacolo nel suo genere molto coinvolgente, grazie anche alla bravura del Direttore Artistico Ernesto Trapanese e di bravissimi fotografi, parrucchieri e truccatori. Da ricordare anche il lavoro infaticabile dei vari agenti regionali delle ragazze, venute da tutta Italia, ma anche dalla Sicilia come Giovanni Grasso da Messina, che si sono prodigati nel corso delle selezioni per far arrivare qui a Taormina, nella splendida location del Teatro Antico, il meglio delle aspiranti a questo prestigioso titolo nazionale.

44118501_159408051671999_8432727278454046720_n

Da citare come service audio e luci la PVK di Antonio Grasso che coi suoi collaboratori ha curato sapientemente i collegamenti e la regia della manifestazione insieme al supporto di Videobank ed ancora da citare Antonio Cucinotta che nella selezione svoltasi a Messina ed in altre ha curato le musiche e la consolle e per finire l’Ufficio stampa coordinato dall’instancabile Lucio Di Mauro. Grazie a loro l’evento è stato seguito anche in diretta televisiva su Canale Italia e nel Gruppo GDS Media, Rtp, Tgs. Importanti anche gli sponsor come Guess, Wella, Messeguè, Jean Klebert e altri ancora. Al secondo e terzo posto rispettivamente Iris Mulas e Serena Caredda, entrambi di 15 anni ed entrambi provenienti dalla Sardegna. Le ragazze sono state valutate da una giuria competente e preparata composta dall’attrice e docente di dizione Fioretta Mari, dal Maestro nell’arte del “make-up” Pablo Gil Cagnè, dal ballerino coreografo Leon e dal direttore dell’Agenzia ”The One Model”, Franco Battaglia.

44167154_165146441093407_4133334087374995456_n

Alla vincitrice Naomi Moschitta, che dedica questa vittoria ai suoi genitori, abbiamo chiesto se si aspettava di vincere il titolo di “Una Ragazza per il Cinema”:

“Non me lo aspettavo – ci ha ammesso Naomi, raggiante – perché non ho questa presunzione ma so di aver messo tutta me stessa per cercare di guadagnare questo titolo che poi è arrivato e quindi è ancora meglio”.

Che progetti nasceranno da qui a poco? Restiamo in attesa o c’è già qualcosa in programma?:

“Io so che mi attende un anno di studi, di sacrifici, però sono pronta perché dopo tanto tempo è arrivato qualcosa che può darmi una speranza”.

Maggiormente nel cinema?:

“Il cinema assolutamente ma anche la televisione”.

Un attrice a cui ti ispiri?:

“A Sofia Loren che è la mia attrice preferita”.

I tuoi hobby?:

“Leggo, canto, danzo, ballo, recito, faccio musical etc…”.

Le altre fasce assegnate sono state: Ragazza Moda vinta da Nicol Angelozzi, al secondo posto Iris Mulas, al terzo posto Maria Pogrebniak; Ragazza Centro Messeguè Mila Coccia; Ragazza Jean Klebert Naomi Moschitta; Ragazza Gil Cagnè Iris Mulas; Ragazza Regione Siciliana Turismo Noa Planas; Ragazza Nuxe Danika Russo; Ragazza VideoBank Karola Guglielmino; Ragazza Nuovo Erica Geni Maccarrone; Ragazza Nuovo TV Maria Pogrebniak; Ragazza Miss delle Miss Rausy Giancarè; Ragazza Wella Naomi Moschitta; Ragazza Agromonte Debora Ottone; Ragazza Guess Erica Geni Maccarrone. La Borsa di studio Actors Planet di Rossella Izzo è stata assegnata alla vincitrice Naomi Moschitta. L’elenco delle fasce assegnate continua con: Ragazza Kea Atelier Chiara Gulizia; Ragazza simpatia Serena Caredda; Ragazza in gambe Giusy Scuderi; Ragazza Sorriso Mila Coccia. Per la fotogenia, prima classificata Gaia Gangi, seconda classificata Noa Planas, terza classificata Arianna Roselli, Ragazza PVK Emanuele Persolja; Ragazza Sorelle Salerno Mila Coccia; Ragazza Blu Ice Maria Pogrebniak; Ragazza Spettacolo Angelica Fonderico; Ragazza Talento Iris Mulas. Premiate anche Desirè D’Agata con il Globus Award “Una Ragazza per il Cinema” e Selena Russo, Ragazza San Benedetto. Altri ospiti attesi della serata, oltre quelli che hanno composto la giuria, la cantante Bianca Atzei, il comico pugliese Uccio De Santis, il 3 volte campione del mondo di fisarmonica Pietro Adragna.

La serata è stata condotta dalla bella e brava Anna Falchi e da Yehonatan Kashanian a cui abbiamo chiesto:

Cosa intendeva, Yehonatan, quando, durante la sua conduzione, ha detto di essere entrato dalla porta posteriore nel mondo dello spettacolo?:

“Sono entrato dalla porta posteriore per quanto riguarda il mondo della musica, adesso faccio musical però quando come trampolino ho iniziato come cantante, ebbene come cantante non sono stato preso, quindi in questo senso ho preso un’altra porta, un’altro indirizzo, poi nella vita le carte si mischiano e il gioco ritorna in qualche modo quello che sarebbe stato dall’inizio”.

Quanto conta per te il saperti gestire, il saperti muovere, il saper parlare, il mostrarti sempre in modo affabile?:

“Ti devo dire una cosa in quinta liceo, alla maturità, io ero un secchione atipico poiché avevo otto in condotta, molto allegro, molto in confidenza coi professori ed avevo dieci in tante materie; alla maturità presi 100 su 100 con l’encomio, un voto che fece scalpore a scuola però il presidente della commissione degli esami di maturità mi guardò e mi disse: Lei mi deve promettere che non si rinchiuderà mai in un ufficio, anche se farebbe molto comodo alla società, ma lei deve fare qualcosa che ha a che fare col mondo dell’arte, delle parole, dei colori, delle stoffe perché sarebbe uno spreco ed io ho ascoltato il suo consiglio”.

Prima di porgere una domanda anche ai patron della serata e all’Assessore Pappalardo abbiamo chiesto a Leon (ballerino e coreografo e che ha preparato in questo campo le ragazze):

Come è approdato a questo concorso? Durante la conferenza stampa ha detto che per essere qui è partito presto e ha disdetto altri importanti impegni…

“Quando mi hanno chiesto di fare questa cosa son partito subito alle quattro di notte ed in pratica non ho dormito due giorni; ho disdetto un lavoro importante ma ne è valsa la pena, ho lavorato con delle persone che mi hanno aiutato tantissimo e mi son trovato molto bene”.

All’Assessore Regionale turismo, sport e spettacolo, Sandro Pappalardo abbiamo chiesto:

Dopo aver presenziato a questa bella manifestazione, possiamo chiederle cosa ha in programma la Regione per dare più input, per incentivare ancora di più la cultura in Sicilia in generale e a questo lato della Sicilia, che comprende Catania, Messina etc…, in particolare?:

Guardi, da quando si è insediato, questo governo ha da subito avviato la macchina per dare nuova linfa al mondo dello spettacolo e del cinema in un settore indispensabile per la Regione siciliana e che rappresenta uno dei pilastri all’interno del grosso cartellone che la Regione siciliana sta preparando. Vogliamo fare tante cose, tanti progetti sono già partiti, indirizzando il programma anche verso la destagionalizzazione cioè anche ad altri periodi dell’anno. Sappiamo bene infatti che abbiamo i pienoni in estate ma non possiamo limitarci soltanto a questo con strutture come alberghi, anche importanti, che sono costretti alla chiusura in altri periodi dell’anno come quelli invernali. Non possiamo permettercelo, ci sono tantissimi progetti, visite ai siti storici, il turismo religioso, il turismo di ritorno, il turismo alle origini, tantissimi progetti che puntano alla destagionalizzazione. Il governo della Regione siciliana ovviamente va ad attenzionare tutte le realtà della nostra bella terra siciliana e tutte le zone che offrono tantissimo dal punto di vista culturale e che rappresentano delle perle che vanno assolutamente valorizzate”.

E infine stanchi ma soddisfatti i patron del Concorso “Una Ragazza per il Cinema, Antonio Lo Presti e Daniela Eramo:

Antonio Lo Presti, l’Assessore regionale Pappalardo ha fatto un elogio molto bello alla manifestazione…:

“Anche a me ha detto che questa manifestazione merita tanta attenzione perché è fra le più belle che ha visto questa estate, merita quindi un’attenzione particolare e lui darà il suo appoggio come assessorato regionale”.

Una manifestazione che vuole dare quale messaggio alle ragazze?:

“Che questa manifestazione non mira solo alla bellezza ma anche al talento, alla personalità delle ragazze in gara, qualità che sono importanti per essere inserite nella moda, nel cinema etc…”.

Daniela Eramo, un pensiero sulla serata e sulle ragazze?:

“Sono soddisfatta della serata e anche della vincitrice anche perché è catanese; l’ho seguita personalmente, anche nella sua partecipazione di due anni fa. Nel frattempo ha studiato ed è tornata preparata… mi ha detto che tornava per vincere ed ha vinto…se lo è meritato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *