“La violenza: non solo percosse”

L’Inner Wheel Paternò Alto Simeto organizza al Piccolo Teatro di Paternò (CT) sabato 13 alle 17:00 un evento che tratterà la violenza di genere da quattro angolature diverse, con gli avvocati D’Agata e Piazza, la psicologa Mazzeppi e il dirigente della Polizia postale La Bella

Locandina (1)

Un incontro per conoscere e fronteggiare con gli strumenti giusti la violenza di genere: è questo l’obiettivo dell’evento “La violenza: non solo percosse”. Al Piccolo Teatro di Paternò (CT), sabato 13 gennaio alle 17:00, il Club Inner Wheel Paternò Alto Simeto darà spazio a quattro qualificati relatori che tratteranno l’argomento da quattro angolature diverse. In questo modo si potranno sviluppare strumenti adeguati affinché la violenza, non solo quella fisica, si possa sconfiggere.

“Violenza: perché parlarne?” sarà l’intervento introduttivo dell’avvocato Remigia D’Agata, responsabile dell’Associazione Italiana degli Avvocati per la famiglia e per i minori (Aiaf Catania). Al suo fianco sarà presente l’avvocato Loredana Piazza, che parlerà dei centri antiviolenza come risorsa della comunità, proprio lei che è anima della Thamaia Onlus, attiva da anni in questo campo. La dottoressa Sonia Mazzeppi, psicologa e psicoterapeuta a contratto dell’Asp Catania, presenterà l’introduzione del percorso di “Codice Rosa” nei pronto soccorso dei Presidi ospedalieri. Sarà presente anche Marcello La Bella, dirigente del compartimento Polizia Postale della Sicilia Orientale, per parlare della connessione tra donne e violenza in Rete. All’evento interverrà per i saluti istituzionali il sindaco di Paternò, Antonino Naso.

«È fondamentale parlare della violenza di genere a tutto tondo – spiega Anna Maria Quartarone Marraffa, presidente Inner Wheel Paternò Alto Simeto – in quanto non è un fenomeno che si circoscrive solo all’aspetto fisico, ma anche psicologico. All’incontro saranno presenti professionisti di primo piano: solo da loro possiamo trarre spunti, soprattutto per prevenire questi fenomeni che affliggono la nostra società».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *