Ma Musica Arte con il live della band di Federico Zampaglione

Ma Musica Arte, il club di via Vela a Catania: per il format del venerdì, il live della band di Federico Zampaglione che chiude il tour invernale di “Nel respiro del mondo live”.

Federico Zampaglione

Federico Zampaglione

Come ogni week end che si rispetti, continuano al Ma Musica Arte, il club di via Vela a Catania, i venerdì firmati Fun or Nothing, all’interno di una stagione ricca di novità entusiasmanti, concerti di livello in teatro, dj set originali in sala disco (il Ma vanta la collaborazione con le migliori performer e vocalist d’Italia), live di prestigio ed eventi di ogni genere.

Venerdì 10 marzo sul palco del teatro suoneranno i Tiromancino di Federico Zampaglione che chiudono in Sicilia il lungo tour “Nel respiro del mondo live”, legato alla promozione dell’ultimo disco della band romana “Nel respiro del mondo” uscito ad aprile del 2016. «Abbiamo unito i pezzi storici al nuovo repertorio – ha dichiarato il fondatore della band – per quello che sarà il concerto e lo spettacolo più coinvolgente di sempre». Federico, alla voce e chitarra acustica, sarà accompagnato sul palco da Marco Pisanelli alla batteria, e da Fabizio Verdini alle tastiere. Dopo il grande successo del disco “Indagine su un sentimento” e dei suoi singoli “Liberi” e “Immagini che lasciano il segno”, i Tiromancino sono tornati lo scorso anno sulla scena musicale con un nuovo e attesissimo album “Nel respiro del mondo”. «È un disco che cerca nuovi spazi sonori e letterari con cui confrontarsi, in cui riconoscere quella parte di noi stessi che ha bisogno di ossigeno e luoghi meno contaminati in cui far esprimere e liberare l’anima – racconta Federico Zampaglione –. Molti brani sono stati scritti in una casa in riva al mare per coglierne l’essenza, gli umori e i profumi. Ho lavorato ad alcuni testi con il mio migliore amico e grande visionario: mio padre Domenico e insieme abbiamo cercato le parole più suggestive e ispirate per descrivere emozioni e scenari».
Piccoli miracoli” è stato il singolo che ha anticipato il loro nuovo progetto discografico e, oltre ad aver già avuto un grande successo radiofonico, è stato scelto dal regista Luca Lucini come soundtrack del suo film “Nemiche per la pelle” con Claudia Gerini e Margherita Buy. Il raffinato brano dal gusto electro-pop moderno, ipnotico e coinvolgente è prodotto da Luca Chiaravalli e scritto (musica e testo) da Federico Zampaglione. Il video di “Piccoli miracoli” (scritto e diretto da Federico Zampaglione), è stato dedicato a tutte le donne, al loro grande coraggio e forte determinazione di fronte agli obiettivi da raggiungere. «Questo é un brano che dedico a chi cerca disperatamente l’amore ma finisce per essere schiacciato dal peso e dalle aspettative di questa esigenza – racconta Federico Zampaglione –. Il mio consiglio è di guardare i piccoli miracoli che ogni giorno si compiono di fronte ai nostri occhi e di godere di ogni istante di questa vita, perché ogni istante è unico e non tornerà mai più. Solo così sarà l’amore stesso a venirci a cercare».
Dopo il tutto esaurito estivo al Qubba, era atteso il ritorno dei Tiromancino al Ma. Una garanzia di successo dai primi anni 90 quando la band romana si affacciò sul panorama musicale italiano. Una formazione mai fissa ma con la presenza da sempre di Federico Zampaglione, anima e supporto, voce e chitarra dei Tiromancino. Il segreto dei Tiromancino sta nella capacità narrativa del suo leader. Classico ma mai mieloso. Con l’idea vincente di mischiare suoni acustici ed elettronici, che loro stessi chiamano ‘elettronica suonata’ e che hanno mantenuto negli anni. I “Piccoli miracoli” Federico Zampaglione ha cominciato a farli molti anni fa, ritagliando canzoni così miracolosamente semplici da diventare indispensabili. Alcune come “La descrizione di un attimo” o “Due destini” hanno proprio cambiato il nostro modo di ascoltare. Negli anni i Tiromancino hanno cambiato mood, genere e formazione, ma alcune dinamiche sono rimaste immutate. Per entrare in un disco di Zampaglione bisogna ascoltare con attenzione.
Chiuso il nuovo tour al chiuso, in attesa delle date estive, Zampaglione si dedicherà alla sua anima di scrittore ed ha già annunciato l’uscita a breve del suo primo romanzo per Mondadori scritto con Giacomo Gensini, che ha firmato con lui la sceneggiatura del suo ultimo film “Tulpa – Perdizioni mortali” del 2013 (in ambito video Zampaglione ha anche diretto dei videoclip). Ancora top secret il titolo del libro che sarà anche il titolo di un singolo omonimo.
Subito dopo il concerto, spazio alla musica disco nelle zone diverse del locale. Come ogni venerdì la squadra dei resident dj’s di Fun or Nothing è formata da Mariagrazia Vinciguerra, Frea Gerbò, Fabio Cocuzza e Marco Zappalà, video mapping di Vjkar, percussioni live di Marco Selvaggio, che suoneranno nello spazio Futurist Club; nella Klub Haus suoneranno i dj’s Fabrizio Serio e Antonio Oliva. Guest alla voce Marica Rotondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *