Il personaggio rossazzurro: Matteo Pisseri, il muro del Catania

Nuovo appuntamento con la nostra rubrica dedicata ai calciatori rossazzurri. Questa settimana vi parliamo dell’estremo difensore etneo

pisseri

Che dura la vita del portiere. Bisogna essere forti, tecnicamente ma soprattutto psicologicamente, per poter reggere una tale responsabilità. Se sbagli subito vieni aggredito, sei fai bene hai solo fatto il tuo dovere. In realtà però il Catania può fare affidamento su un assoluto fuoriclasse in quel ruolo: Matteo Pisseri. L’estremo difensore ha letteralmente blindato la porta rossazzurra, stabilendo in determinati frangenti anche record su record, di miglior difesa non solo della categoria. Una sicurezza assoluto, che inevitabilmente si propaga a tifosi e al resto dei compagni. Del resto ci sarà un motivo se, dopo Djordjevic, proprio Pisseri è stato il primo colpo del Lo Monaco-Catania 2.0.

Cresciuto nel vivaio del Parma, il classe ’91 viene prima ceduto al Renate in comproprietà salvo poi essere ripreso totalmente dagli emiliani. Tre stagioni in prestito (Catanzaro, Gubbio, Juve Stabia) prima del fallimento del Parma e quindi dell’addio a quella maglia che l’ha visto crescere tra i pali. Su Matteo si fionda la Ternana che poi successivamente lo gira al Monopoli. Annata straordinaria. Fa la fortuna del club pugliese, segnalandosi come il miglior portiere della categoria agli occhi di tutti. Anche a quelli di Pietro Lo Monaco che, appena riprese le redini della società rossazzurra, lo porta subito alle falde dell’Etna facendogli firmare un contratto triennale.

Oggi Pisseri è senza ombra di dubbio uno dei patrimoni più preziosi dei colori rossazzurri. Sicuro nelle uscite e reattivo negli interventi, in più di un’occasione – specie in trasferta – si è rivelato essere il migliore in campo e molti dei punti in classifica che detiene attualmente il club etneo sono merito anche delle sue splendide prestazioni. Ciò che ogni tifoso si augura è che, aldilà di quale sarà il risultato di questa stagione, Matteo Pisseri continui ad essere il portiere del Catania anche il prossimo anno perché uno così è davvero fuori categoria. Ha alzato un muro ad inizio anno davanti la porta della squadra rossazzurra che stenta a cedere sotto i colpi degli avversari, regalando così sicurezza e fiducia a tutti. I tifosi sanno che il numero 12 etneo sta rivestendo un ruolo determinante in questa stagione e sicuramente Pisseri è uno dei pochi che riesce nella straordinaria impresa di mettere davvero tutti d’accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *