Skyscanner e LIAF mostrano quanto si possa viaggiare smettendo di fumare

Una ricerca che consente di capire quanto è possibile viaggiare smettendo di fumare e quali sono le curiosità e i divieti sul fumo nel mondo. È il progetto realizzato dalla LIAF – Lega Italiana Anti Fumo in collaborazione con Skyscanner.it che sarà presentato mercoledì 1 Giugno alle ore 9 alle ore 14 presso l’Aula Magna del Policlinico Vittorio Emanuele di Catania (Corpo aule e biblioteca Facoltà di Medicina via Santa Sofia 78) nell’ambito del convegno annuale sulle patologie fumo correlate.

skytravelle

Occasione importante, peraltro, anche per parlare del nuovo percorso formativo intrapreso dalla struttura ospedaliera e volto a sensibilizzare il personale sanitario e gli utenti esterni a smettere di fumare definitivamente.

Con la ricerca, Skyscanner e LIAF mostrano come la rinuncia alle sigarette convenzionali può trasformarsi, mese dopo mese, nell’equivalente di un biglietto aereo per le destinazioni più ricercate per l’estate dai viaggiatori italiani.

Come spiega il prof. Riccardo Polosa, responsabile scientifico della Lega Italiana Anti Fumo – LIAF: “La spinta o leva motivazionale è la conditio sine qua non per il processo di cambiamento necessario per abbandonare il fumo. La decisione di smettere determina l’essere nella fase di determinazione del cambiamento ed incide al 50%, il resto dipende dalle risorse a favore della salute che sono a disposizione del fumatore negli ambienti che frequenta, gli stimoli positivi che ne rafforzino la decisione di astenersi dal fumo”. 

“Insieme alla LIAF abbiamo voluto trovare un modo per ispirare un piacevole obiettivo che abbia un risvolto concreto, e che soprattutto aiuti a distrarre dallo sforzo della rinuncia al fumo – commenta Filippo De Matteis, Marketing Manager per l’Italia di Skyscanner. Considerato che viaggiare rimane in testa alla classifica dei desideri degli italiani, con le vacanze estive ormai alle porte ci siamo voluti focalizzare su uno dei tanti possibili aspetti positivi dello smettere di fumare, mostrando provocatoriamente quanto questa scelta possa portare lontano e utilizzando come riferimento l’equiparazione del risparmio medio mensile al costo medio di un volo dall’Italia verso differenti destinazioni nel mondo”.   

Attenzione speciale per questa edizione sarà rivolta al nuovo Decreto Lgs. n. 6 del 12 gennaio 2016, voluto dal Ministro Beatrice Lorenzin, che introduce particolari divieti per combattere il fumo anche nelle struttura ospedaliere. A tal proposito, i promotori del convegno coglieranno occasione per parlare del progetto formativo “Policlinico smoke free”. L’iniziativa nasce dall’esigenza di formare medici specialisti per una cooperazione sanitaria che miri al benessere olistico del paziente e che possa aiutare anche il personale sanitario, spesso esempio di stili di vita più sani, a promuovere e sensibilizzare tutti i pazienti della struttura e le loro famiglie a smettere definitivamente di fumare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *