Siti internet, trappole per bambini

Gli analisti della piattaforma parentale Kaspersky Lab hanno condotto un’indagine, dove hanno scoperto che il 9% dei bambini finisce su siti web di alcolici, tabacco e droghe.

16361602656_cdc76b2b8f_b

Secondo un’indagine condotta dagli analisti dalla piattaforma di controllo parentale Kaspersky Lab, i bambini, utenti di internet in tutto il mondo, nell’ultimo anno, hanno trascorso la maggior parte del tempo online da pc, sui social network, sulle email e sulle chat (il 67% della loro attività).

La loro seconda attività è stata l’utilizzo dei giochi per computer (11%).

I giovani navigatori sono anche alla ricerca di informazioni che riguardano il consumo di alcolici, tabacco e droghe (9%)

Allo stesso tempo c’è una evidente differenza tra gli interessi dei bambini nei vari paesi del mondo.

digitare-chiocciola

La categoria dei “Mezzi di comunicazione su Internet” è stata molto popolare in Messico (86%) Russia, Brasile e Italia (che si colloca sopra la media con il 70%)

Durante tutto l’anno i bambini della Cina sono stati i meno comunicativi (30%)a seguire ci sono quelli della Germania (31%) e del Regno Unito (32%).

E’ interessante notare come il Regno Unito, il paese meno popolare in questa categoria, abbia avuto più successo nella categoria dei “Giochi per computer” (28%) affiancato dalla Germania (26%), e dall’Australia (21%).

Questi sono i paesi dove con più probabilità i bambini giocano online, mentre in Messico (4%), Italia (6%) e Giappone (7%) lo fanno meno frequentemente.

I bambini giapponesi sono quelli che maggiormente guardano i video online, ascoltano musica, e scaricano software (12%), ma sono anche i più propensi a fare acquisti online (17%), insieme ai bambini e i ragazzi cinesi (20%)

La categoria “Alcol, tabacco e droghe” vede ai primi posti la Germania (23%) e il Regno Unito (25%).

A sua volta i contenuti per adulti hanno generato più interesse tra i bambini della Cina (23%), e del Giappone (5%) e meno in quelli del Regno Unito e degli Stati Uniti (entrambi a meno 1%)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *