SAMM HENSHAW feat. EARTHGANG con il singolo “CHURCH”

Entrerà in rotazione radiofonica da venerdì 5 luglio “Church”, il nuovo singolo pop-soul dalla melodia e dal ritmo irresistibili di SAMM HENSHAW, cantautore e produttore venticinquenne inglese, in collaborazione con il duo hip-hop di Atlanta EarthGang.

 album-artwork-600x600
Nonostante la giovane età il curriculum di Samm Henshaw è già pieno di successi: negli ultimi anni ha infatti firmato un contratto con Columbia Records, ha collezionato milioni di stream su Spotify con i suoi due “Sound Experiment EP” e ha girato in tour con James Bay e Chance The Rapper, che l’hanno scelto come artista di supporto per le loro tournée, dopo aver ascoltato la sua musica pop ricca di soul.
“Dopo il tour (con Chance The Rapper) sono andato a Los Angeles, siamo usciti insieme ed è stato incredibile. Guardarlo al lavoro è stato davvero interessante: avevano affittato una casa per 50 persone e tutti facevano musica. È stato di grande ispirazione”, ha raccontato l’artista.
Henshaw spera che la sua musica possa spingere al dialogo le persone che la ascoltano e magari ispirarle. “Spero che le mie canzoni possano dare coraggio alla gente. E sì, mi piacerebbe che potesse anche solo in parte cambiare le loro vite”. E ancora: “I musicisti hanno l’opportunità di influenzare realmente le decisioni e il modo di pensare delle persone, quindi perché non usare la tua influenza per fare qualcosa di buono?”
Sono le radici della South London ad aver formato maggiormente l’identità artistica di Henshaw, anche se non è sempre stato particolarmente orgoglioso di arrivare da quella zona: “Ha una pessima reputazione e c’è un sacco di negatività, per questo ho cercato di dissociarmi. Ma realizzi veramente di essere del sud della città solo quando hai intorno a te qualcuno che non viene da lì. Non avrei imparato nulla se non avessi messo il naso fuori dalla mia zona. Quando l’ho fatto, ho davvero capito chi fossi. È bello poter dire alle persone: non devi limitarti alle circostanze, puoi fare quello che vuoi se te lo metti in testa!”.
La famiglia è stata un grande modello di riferimento per Samm: “Ho due genitori e delle sorelle fantastiche”, dice, “Mi incoraggiano sempre a essere una persona migliore e a darmi degli obiettivi”.
Ogni settimana Henshaw cantava nel coro di devoti della chiesa dove suo padre era reverendo. “Esibirsi in chiesa”, racconta, “è stato utile per acquisire sicurezza in me stesso e presenza scenica. Sono una ragazzo piuttosto timido, quindi stare in piedi di fronte a un gruppo di persone e riuscire a cantare mi ha aiutato molto.” Il giovaneSamm si sarebbe poi guadagnato un posto alla Southampton Solent University per studiare Popular Music Performance. Ed è proprio lì che è stato scoperto, in occasione di un suo concerto; tre grandi etichette, hanno iniziato a contenderselo ma, alla fine, la decisione è stata semplice per lui: “Adoro la Columbia”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *