Mario Brancato si scommette nuovamente!

Durante la sua presidenza ha reso possibile l’apertura del Maas adesso ha deciso di scommettersi per la sua Isola

Il Maas, mercati agro-alimentari di Sicilia, piattaforma logistica, si estende su una superficie di 110 ettari, di cui 39 edificati dove si si trovano 84 box dell’ortofrutta e 20 dell’ittico. Una struttura fondamentale  e all’avanguardia ottimo volano per rilanciare l’economia della Sicilia con la commercializzazione dei prodotti tipici. A far sì che questa struttura diventasse operativa è stato fondamentale l’apporto di Mario Brancato, oggi ex presidente del Maas, che ha lasciato il suo incarico per candidarsi alle elezioni regionali. L’avvocato Brancato si ritiene soddisfatto dei suoi due anni di presidenza, infatti, si può tracciare solo un bilancio positivo. Cosa è successo in questi due anni? “Il Maas è diventato un polo di interscambio, per i prodotti d’ortofrutta, ittici, florivivaismo e commercio delle eccellenze siciliane, moderno e competitivo. Oggi rappresenta è una struttura all’avanguardia che non ha pari nel Sud Italia. Sicuramente è stato un trampolino di lancio per l’economia siciliana. Secondo Lei quanto è stata importante la posizione logistica? “Sicuramente ha giocato un ruolo fondamentale, dato la sua posizione strategica vicino all’autostrada sia in direzione di Messina che a quella di Siracusa e Palermo, oltre ad essere vicino ai porti di Catania e Augusta. Quali sono i prodotti che si trovano all’interno del Maas? “Tanti prodotti di qualità dal pesce ai frutti, pronti per essere selezionati, venduti ed esportati”. Il Maas rappresenta una realtà ben avviata pronta a raggiungere livelli sempre più alti. Inoltre, tutti gli impianti elettrici, idrici sono stati rifatti e adeguati alla normativa europea, non solo, gli addetti ai lavori e gli operatori lavorano in un posto sicuro grazie al potenziamento dell’impianto di video sorveglianza. In che maniera il Maas ha facilitato la distribuzione dei prodotti?Gli operatori commerciali hanno la possibilità di svolgere le proprie attività in spazi ampi, impianti moderni, ben ventilati. Luoghi sani che permettono la distribuzione di prodotti di qualità che vanno dalla frutta e verdura al prodotto ittico pescato nel nostro mare e non solo”. Alla fine del suo mandato, cosa rappresenta per lei il Maas? “È stata una scommessa vinta con me stesso e con coloro che non credevano che, prima o poi, questa realtà venisse aperta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *