La kermesse “Valverde in arte. Terrazza letteraria tra suoni e colori”

La manifestazione  si terrà dal 2 luglio al 6 agosto 2015, tutti i giovedì alle ore 20:30 presso la suggestiva location di Villa Cosentino a Valverde (Ct), ridente cittadina “legata” da nemmeno 1 km a Catania, nasce per volontà d’amore verso una delle più importanti risorse che alimentano il pensiero ontologico: la lettura. Il direttore artistico è Salvatore Massimo Fazio. La consulente è Clara Pennisi.

Se inizialmente la nostra intenzione fu quella di organizzare una rassegna letteraria con nuovi autori non necessariamente pubblicati dalle solite lobby editoriali al fine di far conoscere lo scrittore al pubblico, frattanto che ci si incontrava, maturavano straordinarie e nuove idee. In primis abbiamo valutato che per trascinare il pubblico all’incontro con un autore bisognava rigorosamente interagire con altre arti, suoni e colori che identificano la necessità dell’evasione – sovente si presenta una stanchezza nel leggere un libro – quasi fosse un intervallo quando vediamo un film. Ecco che abbiamo optato per avere dei professionisti come ospiti che affiancassero gli scrittori che si incontrino col pubblico. Detto, fatto… ma non senza qualche faticosa ricerca, tant’è che i nomi scelti degli ospiti non sono molti, due per l’esattezza, ma di spessore nazionale.

La ricerca di autori che hanno dato un impatto forte con le loro opere letterarie non è stata facile, ma seppur con ulteriore fatica, che ci gratificava, siamo riusciti nella impresa di invitare 7 scrittori per 6 incontri che con realtà editoriali indipendenti hanno superato tutti i confini di citazioni in radio giornali e tv nazionali. Autori tutti siciliani… e la prima scommessa l’abbiamo vinta.

Alla scelta di Danilo Ferrari, tetraplegico che editato da NEON edizioni si propone con Il coraggio è una cosa, dove ripercorre ciò che è qualcosa simile al miracolo (non dimenticando che Danilo ha avuto la copertina di Panorama per questo libro), la sua vita e il suo modo di comunicare solo con gli occhi è seguita quella che forse è l’unica fusione tra scrittore e ospite: Antonio Monforte. Al suo nuovo lavoro musicale Fuoco Nero, il cantautore catanese ha associato un libro dallo stesso titolo per i tipi di Algra edizione. Sarà infatti il 9 luglio che assisteremo alla presentazione del libro, ma anche ad un mini concerto in acustico. Altro musicista di fama mondiale, nel 2014 è giunto quarto nella speciale classifica dei migliori batteristi jazz al mondo prestato alla letteratura è Francesco Cusa che ha pubblicato per Eris Edizioni Novelle Crudeli-Dall’orrore e dal grottesco quotidiani, una raccolta di 52 novelle che lo ha portato due volte al Salone Internazionale del libro di Torino e dove in breve tempo si è raggiunta quota 4 ristampe. Antonio Di Grado, eclettico umanista siciliano ci delizierà parlando di anarchia presentando il suo ultimo lavoro edito da ad est dell’equatore edizioni dal titolo Anarchia come romanzo e come fede. Il titolo ci inganna, sembrerebbe una maniacale dell’anarchia, l’inciso FEDE ci confonde, in verità questo libro miscela la forza e la libertà nei presupposti della legalità anarchica che fonda le radici nella fede cristiana. Straordinaria interpretazione. Botti di fine anno , si direbbe se si festeggiasse l’entrata di un nuovo anno sono gli ultimi due incontri: il 30 luglio alla presenza dell’autore Marco Sciotto che ha pubblicato per i tipi di Villaggio Maori edizioni sarà ricordato il padre del teatro avanguardista italiano con un libro che lo stesso autore ha scritto dopo lunghi incontri con la moglie del deus ex machina della deformazione teatrale. Il titolo ci svela chi è: Un Carmelo Bene di meno. Il 6 agosto quando le temperature sono caldissime nella nostra terra a concludere la rassegna sarà un libro particolarissimo e molto vivace e calorico Luigi Pulvirenti e Michele Spampinato presenteranno Quando saremo tutti nella nord, ci troviamo davanti ad un caso di sociologia pura. Il mondo ultras del tifo calcistico, le violenze e le benevolenze, viste da due tifosi speciali, Pulvirenti noto giornalista di notevoli testate democratiche e Spampinato capo ultrà della curva nord del Catania Calcio. Ecco i due hanno inteso e praticato un altro modo di intendere il calcio, che non manca di sfottò e esuberanti azioni di rispetto, ma con qualcosa di nuovo e diverso, il senso di appartenenza senza critica agli altri. Libro che nella prima settimana di uscita vende subito oltre 3000 copie. Libro che è in 8à edizione e distribuito in tutta Italia. Libro che porta in giro i due scrittori accolti da rappresentanti al tre curve anche se non amiche.

Anticipavamo prima i guest. E’ l’unica pittrice, nonché architetto e web designer, che pratica uno stile su plastiche con retroilluminazione e dipingerà in estemporanea, la maestra Raffaella Piccolo, ai suoni oltre il già annunciato Monforte, ci delizierà il cantore della bellezza e della speranza Salvo Ladduca.

Un pensiero su “La kermesse “Valverde in arte. Terrazza letteraria tra suoni e colori”

  1. Pingback: [BLOCKED BY STBV] Valverde in Arte | Raffaella Piccolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *