Il Gran Galà Ceirano raccoglierà le origini della Fiat, della Lancia, della 500 e degli aerei italiani

Primo appuntamento con i grandi padri dell’auto italiana per il prossimo 14 Ottobre, alla 457 Stupinigi Sweet Home Experience

P_3e1185145f

Il motorismo italiano nacque dal genio dei fratelli Ceirano, dal cui talento si svilupparono la prima vettura italiana da produrre in serie, la FIAT, la Lancia, la FIAT 500, l’auto personale della Regina Margherita, la vittoria alla prima edizione della Targa Florio, la conquista del mitico raid Parigi-Pechino ed anche il primo volo in Italia.

L’auto più rappresentativa della scuola torinese – la FIAT 500 – si ricongiungerà così con i propri padri, riattivando dopo circa un secolo i legami profondi del suo stesso albero genealogico.

Un DNA profondo che lega il progetto 457, la 500, la FIAT, Stupinigi ed i Ceirano e che è stato filo conduttore delle ricerche Ruzza Torino, che proprio dai Ceirano traggono ispirazione e metodo. La “Accomandita Ceirano” (La società da cui ebbe origine la FIAT) venne fondata il 23 Ottobre 1898 e fu sempre ad Ottobre, il giorno 18 del 1955, che FIAT decise a Stupinigi di produrre la 500. Stupinigi sede natia dell’utilitaria italiana e oggi del suo dedicato progetto 457: Stupinigi un tempo dimora della Regina Margherita, la cui auto privata venne realizzata dai Ceirano. La 500 fu figlia ed erede della Topolino, vettura la cui produzione ebbe inizio nel 1936 con progetto derivato da quello di Oreste Lardone, ingegnere dell’ufficio tecnico dei Ceirano. Vincenzo Lancia, fondatore dell’omonima gloriosa casa automobilistica, imparò l’arte nelle officine Ceirano, dove il direttore tecnico era quell’Artistide Faccioli dal talento così elevato che donò all’Italia anche il primo volo, con il Triplano Faccioli, costruito sempre dagli irrefrenabili Ceirano.

Il primo Gran Gala Ceirano debutterà il prossimo 14 Ottobre e questa prima edizione verrà attivata sotto forma di passerella di veicoli di origine torinese con in palio la Coppa Città di Nichelino, attribuita al merito da una giuria di esperti: dal 2019 evolverà in competizione (Con ulteriori trofei solenni a disposizionee sarà la punta di diamante delle 457 Stupinigi Sweet Home Experience e dell’automobilismo torinese. 

La FIAT 500 sarà l’icona massima della scuola della Mole Antonelliana, ma l’appuntamento che celebra i Ceirano porterà a sfilare tutti i veicoli con ingegnerizzazione riconducibile alla prima Capitale d’Italia, da inizio 900 ad oggi. A ogni edizione si metterà l’accento su argomenti specifici diversi ed il prossimo 14 Ottobre prenderà forma l’anticipazione verso uno dei temi più attesi per il 2019: Abarth Club Torino organizzerà l’evento “Aspettando i 70 anni di Abarth”, che si celebreranno proprio l’anno venturo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *