GLOBUS TELEVISION Award al Militello Film Fest. Al regista Gianluca Ricceri il premio della Critica Televisiva e Cinematografica 2019

GLOBUS TELEVISION AWARD: Nella seconda serata il Premio della Critica Cinematografica e Televisiva è stato assegnato al regista Gianluca Ricceri per il videoclip Energy tratto dall’album omonimo di Cristina Russo, che per Lui ha ritirato il premio. DSC_0127 (Copia)

Anche quest’anno con tanto successo di pubblico è calato il sipario sul MIFF, il Militello Independent Film Fest, giunto alla sua seconda edizione e come sempre nella città siciliana “dopo settimane di grande fermento, ciak, master class, ospiti internazionali, e tanti film, è tornata la quotidianità” … almeno sembra, perchè il fermento ancora è nell’aria della cultura barocca di Militello, in Val di Catania. 

Un evento corale per un paese che vive la festa, che come sempre ha coinvolto negozianti, artigiani, artisti, giovani e anziani: “nessuno voleva mancare all’evento dell’anno, e ciascuno ha dato il suo contributo per la realizzazione di un festival che fino alla fine ha confermato la sua vocazione indipendente”.

La seconda Serata di Gala, che ha riempito fino all’inverosimile la Piazza Santa Maria della Stella, ha visto tanti ospiti, tanta musica e tanti film. Assegnato anche il Globus Television Award per la Critica Regia Cinematografica e Televisiva.  

Ad aprire la serata, sulla sigla del maestro Paolo Buonvino, la bella, brava ed elegantissima conduttrice Simona Pulvirenti ha presentato un video riassunto dei lavori cinematografici del 2018 registrato da Giovanni Troia, responsabile del Contest insieme alla presidente di giuria Cinzia Castania ed ai giurati Daniele Pilli e Claudia Vismara. Chiamato sul palco a gran voce il sindaco, Giovanni Burtone, che si dice soddisfatto per l’evento mediatico importante e che mette ancora una volta in grande luce e sotto i riflettori internazionali la città di Militello, meno per un vile atto di vandalismo che aveva distrutto poco prima un’opera d’arte monumentale, ma – dice lo stesso primo cittadino – sarà prontamente restaurata e restituita ai militellesi.

Inizio in musica con il duo militellese Frazzetto Scirè, marimba e chitarra. Sul palco poi Marcello Gabriele, delegato Roma Film Academy per presentare i rappresentanti del primo blocco di video contest: UNDER THE BOXErminia CaminitoVICINI E LONTANI Daniele Napoli e Pier Paolo ScurriaFINCHÉ C’È RESPIRO di Giuseppe Scirè, con le musiche del compositore Gabriele Denaro.

Ancora musica con la voce sconvolgente e talentuosa di Amanda Vitale (da Maletto) e la performance sulla musica di “50 sfumature di Grigio” della Scuola Ballet Club di Alfia Biondi, di Militello, prima di passare al secondo passaggio del contest: NA VOTA ANCORAChristian e Maria Rita Straniero e DAVIDE di Nico Ragusa.

69518723_2516507988416909_9190697738143006720_n

Ospiti d’onore della serata presenti, con la simpatica incursione teatrale di Fioretta Mari (con l’immancabile George The Dog) e Manuela Metri, che hanno chiamato sul palco il produttore Claudio Bucci, Raimondo Crociani montatore cinematografico, Daniele Gangemi, il direttore artistico del Festival, il tenore Gianluca Sciarpelletti e l’attore Nicola Coletta. 

La splendida conduttrice, Simona Pulvirenti, con Fioretta Mari lanciano poi sul palco Nancy ‘Nabrù’ Accordino, pupilla dal canto garantito da Scordia, per passare al successivo ultimo blocco di cortometraggi: PIAZZA FUTUROClemente CipressoE TU DA COSA FUGGI?Giuliana Belluomo e  IL GIORNO PIÙ BELLO di Alfia Biondi.

69458450_2636599576359384_8686341850287570944_oE’ il momento della musica live. Sul palco l’atmosfera pop-jazzy di Cristina Russo & NeoSoul combo in concorso con il suo videoclip “Energy” per la regia di Gianluca Ricceri. La Russo presenta alcuni brani del suo ultimo lavoro discografico. Il producer Marco Di Dio alla batteria, Angelo Di Marco alle tastiere, Mariano Nasello al basso.
Poi Francois e le Coccinelle scatenati come non mai. Tocca a loro chiudere la serata e lo fanno come sempre trascinando la folla nel puro R’n’Roll: … Guarda che luna … a Militello! Francois, al secolo Francesco Turrisi, poi presenta la nuova produzione discografica “Avevo un Beat“, registrata con i The Bluff, dream team al fulmicotone del rock& Roll.
DSC_0243 (Copia)Sul palco anche la voce di Renato “Renny” Zapato che roteava nel Rock’n’Beat con il basso di Tony Carbone (dei famosi Denovo), Fabio Finocchiaro alla chitarra e Ruggero Rotolo alla batteria.
Non si spegnevano le luci ma i toni delle note musicali sì …vista l’ora tarda. 69556272_2516616111739430_8742847230307729408_n
Sul palco loro ospite all’improvviso la voce e la chitarra dell’ottimo Gregorio Scuto (dei gloriosi Crabs) in un brano del ’69, Everybody’s Talkin’ (Harry Nilsson).
Poi tutti in Beatles-unplugged (shake it up, baby, now Twist and shout) per fare contenti sindaco e vigili urbani.
La serata finisce in gloria.
Film, musica e tanto spettacolo. Una delle tante caratteristiche del MIFF sul palco di Militello.
Tutti al buffet sulla terrazza del barocco militellese !!!

DSC_0301 (Copia)Foto di gruppo in un esterno barock … questo è anche Militello Film Fest … musicale e indipendente!!! La famiglia Majorana ringrazia.

DSC_0111 (Copia)Premio Globus Television della critica televisiva e cinematografica, consegnato da Enzo Stroscio, editore di Globus Network Italia, media partner per il secondo anno al MIFF, assegnato al regista Gianluca Ricceri per il bellissimo videoclip “Energy” tratto dall’album omonimo della songwriter siciliana Cristina Russo. La cantante soul con la Voce Nera e il Ciuffo Bianco (Roccascina Audio Produzioni) sul palco con la sua band Neosoul Combo per la presentazione Live dell’album, ha ritirato il premio per conto del regista Ricceri, impegnato fuori Sicilia per importante produzione cinematografica.
   

Questa la motivazione dell’award (a dx. il premio nella foto di Donato Scuto):
Un videoclip costruito sul titolo della canzone “Energy”, dove traspira nelle immagini la “forza energetica” interiore che appaga al desiderio di esserci dentro.WhatsApp Image 2019-09-02 at 18.02.43

Interessante quindi lo spunto di partenza che ha suggerito al regista e video maker Gianluca Ricceri l’idea della muta del baco in farfalla come metafora del cambiamento, del rinnovamento che a volte è necessario per raggiungere un obiettivo: amore e ottimismo!

Le immagini del video sembrano nate da questa suggestione e simboleggiano varie fasi di questo percorso con un ponte temporale bidimensionale attraverso le “mani attrattive” e che culmina nella scena finale: l’incontro allo “specchio” con la farfalla.

La ragazza con i capelli lunghi a sua volta sembra simboleggiare questa stessa voglia di cambiamento insita nella cantante“.

Se sopra ci godiamo il video vincitore del Globus Television award, sotto ci magnifichiamo con gli artefici del combo serale che ha deliziato la platea e noi.

70192350_2636599623026046_2538437749107589120_o

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *