Dopo Expò la statua dedicata a Lucio Dalla che destino avrà…

 

L'Opera dello Scultore siciliano, di Mascali (CT), Carmine Susinni, in questa immagine (ANSA), appare sconsolatamente persa nel silenzio e negli spazi deserti del Decumano, rotto qui e là dai rumori dei lavori di smantellamento dei vari padiglioni...

Fino al 31 Ottobre,ultimo giorno di apertura è stata la statua più fotografata e selfata dell' EXPO di Milano ed ora attende di essere ancora al centro di nuove attenzioni da parte del Pubblico, esposta in nuovi spazi...

Ancora non se ne conosce esattamente il destino e il suo Autore attende conferme da più parti, dato che sembra essere davvero richiestissima ovunque.

Personalmentecredo che se ne facesse un'esposizione itinerante avrebbe sicuramente un grande successo.

Di certo sono le città che hanno visto il popolare Cantautore scomparso nel 2013 più affezionate a Lucio Dalla a volerla in qualche spazio a lui dedicato, ma per soddisfare tutte queste richieste ci saranno pronte già delle soluzioni interessanti.

Grazie all'attenzione del famoso Critico d'Arte Vittorio Sgarbi è stata esposta al centro del Viale Decumano,come facente parte dei Tesori d'Italia e descritta come un'espressione di comunicazione interattiva tra le persone e quest'Opera, proprio per il fatto che i visitatori si sono potuti sedere e si potranno sedere, sulla panchina accanto al personaggio, realizzato in bronzo, per farsi ritrarre in una cornice che rappresenta, di fatto una sorta di schermo tra i tanti che la nostra vita quotidiana ci propone e di cui ormai tutti facciamo più o meno uso.

E proprio per spiegare in questo senso la sua scultura, Carmine Susinni è stato intervistato dai media più diffusi in Italia e anche all'estero.

Anche noi di  Globus Magazine e Globus Radio Station & Web Television lo abbiamo incontrato proprio alla vigilia della chiusura di EXPO..

Per ora rimane il mistero sul percorso che quest'Opera davvero molto particolare e originale farà nel prossimo futuro e che tra non molto, si spera, avremo il piacere di poter annunciare.

Dipenderà di certo dalla buona volontà dei vari Assessori alla Cultura delle città del nostro Paese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *