CORONAVIRUS, LA CISL PIANGE LA SCOMPARSA DI GIANFRANCO RACO

La Cisl di Catania piange Gianfranco Raco, dirigente della Fit Cisl etnea, federazione per la quale da due anni si occupava del settore Igiene ambientale.

logo cisl 70° carta intestata con spazio CATANIA 300x-100 01

Raco, 69 anni, è stato stroncato dalle complicanze dell’infezione da Coronavirus che lo ha costretto in ospedale dal 16 marzo. Alla moglie Rita e ai figli Francesco e Anna va l’abbraccio dell’intera organizzazione sindacale.
«Gianfranco era un sindacalista serio e una persona d’altri tempi – così lo ricorda Mauro Torrisi, segretario generale della Fit Cisl etnea – ne ricordo l’impegno, la passione e la lealtà. È una grave perdita per la nostra organizzazione e una perdita ancor più grave per i suoi cari e i suoi amici».
«È una grave perdita per la Fit – dichiara Dionisio Giordano, segretario generale della Fit Cisl siciliana – per l’apporto umano e l’esperienza maturata nel tempo che aveva messo a disposizione dell’intera nostra organizzazione sindacale».
«Ci lascia un amico, una brava persona, un buon dirigente sindacale e padre di famiglia – commenta Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania – portato via da un nemico subdolo, da un’epidemia feroce, che sta mietendo fin troppe vittime. Gianfranco era una persona amata e stimata, un sindacalista apprezzato dai lavoratori, dagli amministratori pubblici della provincia e da tutto il gruppo dirigente della federazione della Fit Cisl e di tutta la Cisl catanese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *