Catania, Sottil per la panchina e il mercato entra nel vivo

La scelta del tecnico sembra ormai compiuta, siamo ai dettagli. Tra cessioni e acquisti si pensa ora al calciomercato. Celjak tra i nomi caldi

36402817_10214716005567490_3243347048950398976_n

Come avevamo già anticipato nella trasmissione di “Calcionate” dell’11 giugno scorso, quello di Andrea Sottil era il primo nome della lista della dirigenza del Catania per la guida tecnica. Tanti candidati, ma l’ex difensore aveva tutte le caratteristiche del profilo ideale stilato da Lo Monaco e i suoi: giovane, già conosciuto all’ambiente e, soprattutto, vincente. Nella passata stagione infatti il tecnico, nonostante qualche periodo non molto felice, è riuscito a vincere la serie C con il suo Livorno prendendosi così la serie cadetta. In Toscana però i rapporti tra Sottil e la dirigenza amaranto non erano dei migliori e i contatti del tecnico con il club etneo hanno ancor di più distrutto il legame.  Lo sbarco del tecnico in Sicilia sembra quindi ormai imminente.

Mentre Lucarelli nella giornata di ieri ha comunicato il suo addio ai colori rossazzurri, la sensazione è che il club abbia già fatto la sua scelta puntando tutto su Sottil. Per l’accordo ufficiale e l’annuncio bisognerà però attendere la rottura definitiva tra l’allenatore e il Livorno. Unico “piano B” (qualora ce ne fosse bisogno dato che la strada sembra già tracciata) quello che porta a Massimo Drago. I contatti tra il Catania e l’ex tecnico di Cesena e Crotone ci sono stati, ma per quanto sia una pista più facile la priorità resta proprio Andrea Sottil.

In attesa di chiudere il discorso legato alla guida tecnico, inevitabilmente si spalancano anche le porte del calciomercato. Tanti i giocatori che hanno già salutato Catania per fine prestito o perché in scadenza (come Mazzarani), altri invece dovranno ancora conoscere il loro futuro (vedi Bogdan) ma ancora non arrivano notizie ufficiali. Chiaramente il Catania vorrà sentire anche il nuovo tecnico prima di muoversi in entrata, nella speranza di poterlo accontentare con profili adatti al modulo e alla tipologia di gioco.

Il primo acquisto del nuovo Catania potrebbe essere Vedran Celjak, difensore croato che nella passata stagione ha difeso i colori dell’Alessandria. Classe 1991, Celjak viene da un’ottima annata e potrebbe avere una grande chance con i colori rossazzurri, nonostante ci sia da battere la forte concorrenza dell’Avellino. Sempre per il reparto arretrato, piace anche Vincenzo Camilleri, difensore della Sicula Leonzio che vanta una grande esperienza in categoria. In attesa di capire quale sarà il futuro di Pisseri (si va verso al riconferma nonostante le sirene di club di categoria superiore), il Catania dovrà comunque cercare un portiere vista la partenza di Martinez. Per questo si potrebbe valutare l’ipotesi Emanuele Nordi, estremo difensore del Catanzaro.

Capitolo attaccante decisamente più complicato: l’unica certezza è la conferma di Curiale, Brodic non verrà riscattato, mentre Barisic e Ripa rimangono incognite. Prima di muoversi alla ricerca di un grande bomber però è probabile che la dirigenza rossazzurra preferisca ascoltare anche il parere del nuovo tecnico. In generale però le piste che portano a Litteri e Di Piazza sono davvero complicate. Rientra invece dal prestito Pozzebon (così come Caccetta) in attesa di capire quelle che saranno le valutazioni della società sul suo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *