Calcio Serie A: SINTESI E RISULTATI 31° GIORNATA

La Juve supera con decisione lo scoglio Lazio. Derby di Milano spettacolo triste. Napoli sul velluto, ennesimo flop Roma.

Il programma della 31° giornata di campionato si apre con la Sampdoria che ospita il Cesena. Formazione spregiudicata quella messa in campo da Mihajlovic con Eto’o, Muriel, Eder e Okaka dal primo minuto. Ciò non basta ai blucerchiati per conquistare i 3 punti. Match concluso a reti inviolate e ottimo punto salvezza per gli Emiliani.

In serata è show bianconero allo Juventus Stadium con la Lazio che decide di affrontare i padroni di casa a viso aperto. Scelta che non risulterà delle migliori: è infatti il sempre più capocannoniere del campionato, Carlitos Tevez, ad aprire le marcature, seguito poco dopo da Bonucci che sigla il 2-0 finale.

Due rigori decidono l’incontro tra Sassuolo e Torino nell’anticipo domenicale delle 12.30. Ad avere più rimpianti sono i giocatori granata consapevoli di aver sprecato più di un occasione per portarsi in vantaggio una volta raggiunti con Quagliarella i neroverdi(1-1). Chievo e Udinese si spartiscono il bottino salvezza in un incontro privo di grandi emozioni. Da segnalare il pareggio clivenze dell’eterno Sergio Pellissier che a 37 anni non ne vuole sapere di smettere.

Ad Empoli un sorprendente Parma, ricco di orgoglio riesce ad agguantare il pareggio nel finale con Belfodil che sigla il 2-2 finale. Risultato che non dispiace comunque ai toscani, ormai sicuri della salvezza. Ennesima prova opaca della Roma che affronta un arrembante Atalanta in cerca di punti, apparentemente insperati: 1-1 fra le polemiche con Denis e Totti in rete entrambi dal dischetto. Sfuma il controsorpasso ai cugini biancocelesti.

Alle 18.00 si affrontano Cagliari e Napoli al Sant’Elia con i partenopei che riusciranno a dominare gli avversari sin dalle prime battute di gioco: 0-3 il risultato finale con il Cagliari che scivola in penultima posizione. La salvezza sembra sempre più lontana.

Triste spettacolo quello che va in scena a San Siro, palcoscenico abituato a scontri epici fra due delle più grandi protagoniste del calcio italiano e non solo. Uno 0-0, quello fra Inter e Milan, che non accontenta nessuno. Un gol annullato per parte da Banti (in entrambi i casi decisione corretta) con i rossoneri che corrono di più e i nerazzurri più incisivi nell’area avversaria; 9° e 10° i posti occupati dalle milanesi in classifica, non a caso, ma per evidente demerito.

Stasera la Fiorentina continuerà la sua rincorsa per l’Europa. E lo vuole fare a spese dell’Hellas Verona, che da questo campionato, dopo aver quasi definitivamente raggiunto l’obbiettivo salvezza, non ha più molto da chiedere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *