Calcio Catania, buona la seconda contro la Virtus Francavilla

Al Massimino gli etnei superano per 2-1 la squadra bianco-azzurra, in rimonta, grazie alle reti di Lodi su rigore e Sarno

0

Dopo l’esordio vincente di sette giorni fa per 6-3 in casa dell’Avellino, quest’oggi arrivano nuovamente i tre punti per la squadra rosso-azzurra di mister Camplone contro la Virtus Francavilla. Al Massimino termina 2-1 in favore degli etnei i quali escono sotto gli applausi dei numerosi tifosi presenti, soddisfatti, ancora una volta dalla prestazione messa in campo dalla compagine di Via Magenta.

Il Catania parte bene con il solito giro palla e le verticalizzazioni a cambiare gioco “palla a terra” di Camplone. L’idea c’è, ma quello che manca nei primi venti minuti è l’intensità della manovra, la quale con il passare delle giocate si è resa sempre più costante. A sbloccare il match sono gli ospiti su calcio d’angolo, grazie alla deviazione vincente da parte del numero 10 Perez (calciatore tanto apprezzato anche dal tecnico etneo). La mossa di fare muro su Furlan riesce alla squadra ospite che dopo ventisei minuti si porta avanti al Massimino. Reazione che risulta essere immediata da parte del Catania. Ci prova subito Lodi con la specialità della casa, il calcio di punizione, ma infrangendo il pallone sulla barriera avversaria. Passano pochi minuti, però, e Nana Welbeck si conquista il calcio di rigore che porta il Catania nelle condizioni di agguantare il pareggio. Inserimento in area di rigore e l’ex Brescia ed Atalanta viene nettamente sbilanciato. Per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dal dischetto va Lodi, il quale non sbaglia e permette ai suoi compagni di squadra di portarsi sull’1-1. Prima frazione di gioco che termina con il parziale di parità.

Nella ripresa il Catania continua a muovere palla con il solito giro rasoterra voluto da Camplone, ma questa volta l’intensità è nettamente superiore e le occasioni per andare in gol cominciano a diventare sempre più numerose. Rete che arriva all’ora di gioco con Vincenzo Sarno, che da destra verso sinistra scaraventa un sinistro difficile da bloccare per l’estremo difensore della Virtus Francavilla, il quale devia ma senza nessuna fortuna. Ospitanti sempre in pieno controllo del match e l’occasione del K.O. arriva sui piedi di Welbeck, che il rovesciata va vicinissimo ad un gol da cineteca, ma la sfera termina di poco a lato. Curiale (subentrato a Di Piazza) e Lele Catania (entrato al posto di Di Molfetta) hanno due palle gol troppo invitanti sul finale, ma anche loro non riescono a spedire il pallone in fondo al sacco. Gara che si chiude con la vittoria dei rosso-azzurri per 2-1.

Catania che tornerà in campo fra sette giorni, fuori casa, contro il Potenza, squadra che quest’oggi è caduta a Terni per 1-0.

69392583_540012943471105_7402175374999683072_n

(In foto il piccolo Carlo, nipote del nostro Gaetano Ligreggi, che quest’oggi ha accompagnato le squadre Catania e Virtus Francavilla all’ingresso sul terreno di gioco)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *