Avellino – Catania 1-2. In Irpinia i rossazzurri vincono e convincono nel tempio dei Lupi

Un buon Catania, volitivo e convincente espugna la tana del Lupo Irpino. Finisce 1 a 2 per i colori rossazzurri la partita al Partenio di Avellino. Vittoria voluta contro una squadra da sempre ostica. Si risale la china aspettando il recupero di mercoledì contro il Bisceglie in casa.127243135_3640570809343949_6540619573807193060_n

L’allenatore Gianluca Cristaldi, alla guida del Catania in sostituzione dello squalificato mister Raffaele, ha potuto impiegare 22 giocatori per la sfida allo Stadio "Partenio-Lombardi" e valevole per la tredicesima giornata del girone C del campionato Serie C 2020/21. Rientra in panchina il portiere Santurro, mentre Martinez è stato fermato per la quarantena domiciliare covid-19, insieme a un componente dello staff sanitario e a un magazziniere di Torre del Grifo (tutti e tre in atto asintomatici). Tra gli indisponibili già conosciuti (Pellegrini, Piccolo, Jacopo Dall’Oglio, Tonucci e Vicente), a seguito di un infortunio in allenamento, si è aggiunto anche il centrocampista argentino Mariano Izco (che si sottoporrà ad accertamenti diagnostici nei prossimi giorni).

Il signor Ermanno Feliciani, della sezione A.I.A. di Teramo, è l’arbitro della gara, gli assistenti Marco Ceccon (Lovere) e Cosimo Cataldo (Bergamo). Quarto ufficiale il signor Luigi Catanoso (Reggio Calabria). Campo in discrete condizioni, pesante per la pioggia, qualche zona d'ombra per le luci e tanta nebbia per fortuna diradata nel corso del match. Prima della partita un minuto di silenzio per il Pibe de Oro.128760304_803894003517357_4468384766163676861_n
Primo Tempo Le due squadre scendono con schieramente tendenzialmente a schemi diversi. Al 3-5-2 rossazzurro (in maglia bianca) si oppone l'indimenticato campione Piero Braglia con un 3-4-3 irpino abbastanza scontato per le note quarantene covidiane dei suoi giocatori. Nei pali del Catania fa il suo esordio il portiere Confente e dal primo minuto in campo Calapai. In panchina anche Biondi. Catania quindi guardingo con in difesa Silvestri, Claiton e Zanchi. Pinto quinto outsider con il compito di sostegno centrale alle punte. In avanti Pecorino e Reginaldo. L'asse centrale con Welbeck, Maldonado e Rosaia. Due Silvestri in campo per le proprie appartenenze.

I biancoverdi partono in avanti con pressing alto e Bernadotto playmaker. Il primo angolo è dell'Avellino al 4', niente di fatto. Al 6' punizione per il Catania per fallo di Bernadotto su Claiton e a seguire interessante punizione per fallo su Pecorino, Rosaia tira alto. All'11' interessante tiro da fuori area di Maldonado parato dal giovane Leoni in angolo. Colpo di testa di Pinto al 14', fuori sulla traversa. Al 17' angolo per il Catania che sfrutta poi altro angolo: una buona occasione sprecata da Silvestri che non centra la porta. Al 19' inutile fallo di Calapai, in ritardo su Burgio e giallo obbligato. Sulla punizione per l'Avellino Confente para. Al 23' fallo su Pecorino e pestone doloroso per Calapai. Al 28' giallo per Miceli per vistoso fallo su Reginaldo. Al 29' scontro fortuito tra Welbeck e un giocatore irpino. Gonalgia violenta dx. per il centrocampista rossazzurro che prontamente si rimette. Al 33' bel traversone da trenta metri di Miceli per Ciancio, cross in area e Santaniello non ne approfitta. Al 41' recupero palla a centrocampo per il Catania, superiorità numerica nella ripartenza ma Reginaldo preferisce tirare verso la porta, fuori. Al 43' Pinto scende sulla fascia su pressione del Catania con conquista di calcio d'angolo. Rosaia per Pinto, cross a spiovere in area irpina, Pecorino in controbalzo e Leoni fa il miracolo. Sono 2 i minuti concessi dalla terna arbitrale oer il recupero, ma non succede niente. Partita ben giocata dalle due squadre, con folate interessanti, a strappi, e Catania più intraprendente con buone occasioni sprecate. Spazi ristretti a centrocampo con lieve prevalenza della squadra di casa. Avellino 0 - Catania 0

128279555_3640571379343892_3205833908249792629_nSecondo Tempo

Il tempo inizia con un cartellino giallo per l'allenatore Braglia reo di proteste. Al 49' Avellino avanti e il n.8 irpino Silvestri tira alto. Il Catania replica fortunatamente al 50' con Pinto che intercetta una palla nella tre/quarti irpina. La progressione porta il giocatore davanti all'area avellinese: passaggio a Welbeck che tira forte verso l'area affollata. La palla viene deviata in rete su sfortunato tocco di Miceli e su cui niente può fare il bravo Leoni. 1 a 0 per il Catania su autoreteWhatsApp Image 2020-11-29 at 18.57.53Avellino scosso si porta in attacco con al 52' tiro di Fella parato da Confente e subito dopo Braglia decide il primo cambio. Entra Rizzo per Silvestri, schierandosi a dx. con Ciancio centrale. Ma è il Catania che, con un pressing intelligente, si porta a ridosso dell'area avversaria con angolo battuto da Rosaia. Lo stesso centrocampista al 62' si infortuna e viene sostituito dal n.21 rossazzuro Kevin Biondi. Al 64' buona ripartenza del Catania, ma  Reginaldo e Pecorino non ne approfittano. Al 65' altra doppia sostituzione nelle file irpine. Entra Maniero (toh chi si rivede) e Tito per Burgio e Santaniello. Il tempo del cambio e il Catania va in gol con una bella azione corale. Si invola Pinto (autentico playmaker nel Catania), palla a Welbeck per Reginaldo che taglia a sx. per Biondi. Cross pennellato per Pecorino che di testa fa gol.               2 - 0 per il Catania. WhatsApp Image 2020-11-29 at 18.19.41Avellino in avanti con le idee confuse, grazie anche all'ottimo piazzamento dell'asse centrale di difesa. Due angoli in sequenza e un'ammonizione di Dossena per fallo su Pinto in ripartenza. Questa fase caratterizza la parte centrale della partita con errori di possesso palla nelle fasi di costruzione, più nel Catania, che potrebbe approfittare del momento di confusione avversaria giocando sul recupero palle e velocità degli attaccanti. Infatti questo porta Reginaldo in profondità, cross per Pinto e palla fuori. Al 73' l'allenatore Cristaldi cambia Calapai e Reginaldo per Albertini e Sarao. Un minuto dopo bella discesa di Fella con tiro in diagonale sul fondo. La presenza sulla fascia dx. di Rizzo costringe l'asse Zanchi/Claiton a commettere qualche leggerezza gratuita di troppo e che porta al 77' al giallo per Maldonado per fallo di mani a ridosso dell'area catanese. Punizione interessante che De Francesco non utilizza bene. Dopo un'altro angolo conquistato dall'Avellino è Sarao che all'82' prova una conclusione da fuori parata da Leoni. Cambi finali nel Catania. Esce Maldonado (ammonito) e Pecorino per Noce e Piovanello. Pinto decisamente centrale in appoggio a Sarao. Nell'unica maldestra incertezza della difesa (Claiton in ritardo) il furbo Maniero da fuori area trafigge l'incolpevole Confente nell'angolo alla sua sx. 1 a 2 e Avellino in corsa nelle scaramuccie finali per i quattro minuti assegnati dalla terna arbitrale per il recupero. La fase concitativa porta gli irpini a conquistare tra angoli pericolosi con fallo di confusione che decongestiona l'area rossazzurra. Finisce bene per il Catania che espugna il Partenio. Finale Avellino 1 Catania 2    

Commento di fine garaAvellino battuto, tre punti in terra ostile che fanno bene ai colori rossazzurri e alla classifica del girone. Catania ordinato che poteva chiudere prima la partita se solo commettesse meno errori nei facili passaggi di centrocampo e che le punte avessero un pò più di velocità e intraprendenza. Bene Reginaldo, molto propositivo, Pecorino deve dare di più nella lotta uno contro uno. Benissimo Pinto e Welbeck, autentici motori del centrocampo. La convivenza tra Maldonado e Rosaia sembra migliore, ma siamo ancora lontani da quell'afflatus che meritano i due professionisti. Aspettando ancora il Calapai che conosciamo: Albertini e Piovanello ancora nella fase meteorica. Bene l'esordio tra i pali di Confente, peccato per quel gol preso alla fine, ma su Riccardo Maniero (ex di lusso) non si deve perdere la marcatura perchè non perdona!

Nel pomeriggio di domani la preparazione in vista del match con il Bisceglie, in calendario mercoledì 2 dicembre alle 15.00.

Questi gli atleti che erano a disposizione allo stadio di Avellino: PORTIERI: 32 Alessandro Confente - 12 Salvatore Della Valle - 1 Antonio Santurro DIFENSORI: 16 Alessandro Albertini - 26 Luca Calapai  - 3 Claiton Dos Santos Machado - 2 Mario Noce - 33 Antonio Panebianco  - 20 Giovanni Pinto - 5 Tommaso Silvestri - 29 Andrea Zanchi CENTROCAMPISTI: 21 Kevin Biondi  - 15 Luis Alberto Maldonado Morocho 8 Giacomo Rosaia - 6 Nana Addo Welbeck-Maseko ATTACCANTI: 28 Michele Emmausso - 10 Reginaldo Ferreira da Silva Fonseca 19 Kalifa Manneh - 31 Emanuele Pecorino - 17 Enrico Piovanello 9 Manuel Sarao - 11 Agapios Vrikkis

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *