Al Teatro delle Muse di Roma: SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE

Am Arti Theatre & Arts presenta: La compagnia dei Bardi Storytellers in “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE” di William Shakespeare. Dal 19 febbraio al 10 marzo 2015 al Teatro le Muse di Roma.

 

La Compagnia dei BARDI STORYTELLERS di Roma torna in scena al Teatro delle Muse dal 19 febbraio al 10 marzo 2015 con il capolavoro di William Shakespeare Sogno di una notte dimezz’estate”, per la regia di Mimmo Strati con Cesare Cesarini, Alessio Di Cosimo, Francesco Falco, Flavia Faloppa, Elena Fiorenza, Anita Pusceddu, Mimmo Strati, Francesco Trifilio, Claudio Zaccaria, Cecilia Zincone e le scene e i costumi di Anna Monia Paura.

Dopo aver riscontrato grande successo di pubblico con “Romeo e Giulietta”, i bardi reinventano, a loro modo, la più divertente e moderna commedia di Shakespeare, portando in scena tre storie che si intrecciano: una coppia di amanti che fugge e un’altra che cerca di raggiungerla, un Re del Bosco che cerca di sconfiggere d’astuzia una Regina delle Fate, e un gruppetto di attori improvvisati che prova a mettere in scena una tragedia greca. Pur restando fedeli al testo, la Compagnia dei Bardi lo riscrive nello stile per evidenziarne gli aspetti latenti, creare il gioco dell’affabulazione e della magia del racconto e ammaliare  profondamente lo spettatore.

Lo spettacolo si concentra sull’essenza stessa del Teatro, presentato nei sui meccanismi più intimi e vitali, attraverso una valanga di trovate comiche e colpi di scena. Il Sogno è rappresento come una grande festa dell’Amore, dove non esistono limiti alla fantasia. Maghi burloni, fate capricciose, duchi prepotenti, innamorati pazzi, poveracci e giullari si inseguono in un bosco stregato, in una straordinaria, calda e piovosa notte d’estate, in cui tutto si ribalterà.

Uno spettacolo coinvolgente, portavoce di un sapere popolare fatto di miti e leggendarie imprese e arricchito, come ormai nella tradizione dei Bardi Storytellers, dalle canzoni dal vivo di Cesare Cesarini e Anita Pusceddu. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *