Noto: Ciclismo, incontro con il presidente nazionale Fci Renato Di Rocco e il Ct Marco Villa

“Il Velodromo Paolo Pilone ci appartiene: quando si investe in una struttura del genere vuol dire che si hanno chiare le idee sull’importanza dell’attività sportiva. Grazie, dunque: i ragazzi si sono allenati in una struttura d’eccellenza”

AllenamentoPista

“Il Velodromo Paolo Pilone ci appartiene: quando si investe in una struttura del genere vuol dire che si hanno chiare le idee sull’importanza dell’attività sportiva. Grazie, dunque: i ragazzi si sono allenati in una struttura d’eccellenza”. Sono parole di Renato Di Rocco, presidente nazionale della Federazione Ciclistica Italiana, ieri a Noto per incontrare il sindaco Corrado Bonfanti durante la conferenza stampa organizzata a Palazzo Ducezio ed a cui hanno partecipato anche il Ct della nazionale maschile di ciclismo su pista Marco Villa e gli 8 azzurri convocati per il collegiale in corso di svolgimento tra le salite dell’Etna e, appunto, il Velodromo Paolo Pilone di Noto.

Gli azzurri si alleneranno in Sicilia fino a sabato 18 gennaio e torneranno per un’ultima sgambata pomeridiana sulla pista venerdì pomeriggio, prima di partire verso l’Argentina dove disputeranno una corsa a tappe: sarà l’ultimo allenamento in vista dei Mondiali di Berlino in programma a fine febbraio.

Incassati i complimenti del presidente Di Rocco, sono arrivati anche quelli del Ct Villa. “L’idea di venire ad allenarci su pista – ha detto l’ex Campione del Mondo nell’Americana in coppia con Silvio Martinello – ci ha permesso di poter portare con noi le bici che utilizzeremo a Berlino, così da poterle testare e migliorare il nostro assetto gara. Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro e dato un segnale importante: la pista oltre ad essere un luogo sicuro dove allenarsi è anche adatta per preparare corse su strada”.

Conferenza1

“Contenti di aver potuto ospitare la nazionale italiana di ciclismo su pista – ha concluso il sindaco Corrado Bonfanti – e ancor più convinti di aver fatto bene a non cedere alla tentazione di realizzare chissà cos’altro in quella che può diventare la casa del ciclismo su pista”.

Al termine della conferenza, a cui hanno partecipato anche il presidente regionale della Fci Diego Guardì ed Antonio Colombo, patron del gruppo Cinelli-Columbus, sono stati premiati gli ex ciclisti Nuccio Pilone, Saro Muscoiona e Angelo Canzonieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *